Fondazione Mps, è bagarre tra Grosseto e Siena

«Pretestuoso paragonare la provincia di Grosseto agli altri territori della Toscana.  Il legame con la Fondazione Mps è fondato su ragioni storiche e giuridiche. Vogliamo sia riconosciuto»

«Le parole del presidente della Fondazione Mps, Gabriello Mancini, testimoniano purtroppo ancora una volta la chiusura della Fondazione senese rispetto alle legittime aspettative delle Istituzioni  grossetane rispetto ai contenuti dello statuto».
È la risposta immediata alle parole del presidente della Fondazione Mps da parte del sindaco di Grosseto, Emilio Bonifazi, del presidente della Provincia, Leonardo Marras, e del presidente della Camera di commercio, Gianni Lamioni.
«Accomunare il territorio della provincia di Grosseto a quelli delle altre province toscane significa negare nel merito in modo pretestuoso il suo legame storico con la Fondazione Mps. Non abbiamo certo la volontà di disconoscere il fatto che la Fondazione ha negli anni erogato più risorse alla Maremma e all’Amiata grossetano rispetto alle altre realtà della Toscana, ma è evidente che questo è paradossalmente avvenuto proprio in virtù di quel legame che Mancini vorrebbe negare.

Comune, Provincia e Camera di Commercio di Grosseto stanno mettendo a punto un ricorso che su base giuridica dimostrerà questo legame, e se la Fondazione Mps intende tirare dritto sulla strada del muro contro muro non possiamo che prenderne atto. Ci vedremo in sede di giudizio e ognuno esporrà le proprie ragioni.
Rimane il rammarico per un atteggiamento negazionista che riteniamo improduttivo, e rispetto al quale alla fine di questa vicenda qualcuno dovrà assumersi le proprie responsabilità per le conseguenze economiche, sociali e politiche che potrà avere. Non cederemo mai alla logica del “tanto peggio, tanto meglio”, anche perché abbiamo la consapevolezza che il futuro delle province di Grosseto e Siena è inscindibilmente legato».

Leggi anche  Siena, stalker perseguita la ex fidanzata, fermato dalla Polizia di Stato

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile