Equitalia, accuse di favoritismi a contribuenti particolari. La Finanza perquisice le sedi

cartella-di-pagamento-EquitaliaSono in corso perquisizioni da parte della Guardia di Finanza negli uffici di Equitalia di Genova, Roma e Tivoli. Decine le perquisizioni anche in abitazioni e uffici di numerosi imprenditori di Venezia, Caserta, Napoli ed altre città. Cinque gli indagati,che avrebbero garantito vantaggi finanziari a imprenditori e professionisti, accogliendo istanze di reateizzazione in assenza dei requisiti. Acquisizioni di documenti anche nella sede romana dell’Inps. L’indagine della Procura di Roma ipotizza reati di corruzione.

Sono 5 gli indagati nell’inchiesta della Guardia di Finanza su Equitalia che ha portato gli uomini delle Fiamme Gialle ad effettuare complessivamente 29 perquisizioni, a Roma, Latina, Genova, Napoli e Venezia, tre acquisizioni documentali negli uffici di Equitalia, dell’Inps e presso i domicili degli indagati. Tra destinatari del provvedimento di perquisizione anche l’ex Direttore Regionale Equitalia del Lazio e l’attuale Direttore Regionale Liguria. Secondo le indagini, gli indagati avrebbero garantito vantaggi finanziari a imprenditori e professionisti, accogliendo istanze di rateizzazione di cartelle esattoriali anche in assenza dei requisiti. Ma non solo: inquirenti e investigatori ritengono che i cinque avrebbero anche interferito nelle procedure di versamento dei contributi previdenziali alterando cosi’ sia la correttezza dei dati relativi ai pagamenti, sia la loro visibilita’, con l’obiettivo di ottenere la rinuncia, da parte dell’ente di riscossione, ad adottare procedure di esecuzione immobiliare.

Equitalia, precisa in una nota che “sta gia’ collaborando con gli inquirenti affinche’ venga fatta piena luce sui fatti oggetto di indagine e sulle eventuali responsabilità”. “A tal fine – prosegue la nota -, rimarra’ a disposizione per fornire tutti i documenti e le informazioni necessari e procedera’ a porre in essere le opportune iniziative a tutela della funzione pubblica dell’agente della riscossione e della propria immagine”.

Leggi anche  Spari a Grosseto, fermato uomo in fuga

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile