Spending review, il Veneto battezza la prima fusione tra piccoli comuni

Quero-Castelnuovo “Quero e Vas hanno segnato una strada: quella di un Veneto più moderno, con meno Comuni, più servizi, meno costi sulle spalle dei cittadini. Oggi è davvero un giorno importante e voglio ringraziare il Consiglio regionale per il voto unanime che ha sancito questa svolta”. Con queste parole il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia esprime la sua soddisfazione per il voto del Consiglio regionale sulla fusione dei Comuni bellunesi di Quero e Vas. “In quei due Comuni – ricorda Zaia – l’88% dei cittadini disse sì alla fusione e questo è un fattore molto importante anche per future esperienze simili: il consenso di chi vive su quei territori, altrimenti – dice il Governatore – non se ne deve fare nulla”. “Ribadisco – conclude Zaia – la mia convinzione che in Veneto sarebbero sufficienti 150 Comuni, efficienti, ben organizzati, ben tarati sulle esigenze amministrative della gente. Così, fatto non indifferente, risparmieremmo 2 miliardi di euro e daremmo migliori servizi alla popolazione”.

Leggi anche  Triade di provvedimenti lunedì in Consiglio dei ministri

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile