Gioco illegale e criminalità, la RegioneEmilia parte civile nel processo “Black Monkey”

Gioco illegale e criminalità, la Regione parte civile nel processo “Black Monkey”

rapinatoreLa Regione Emilia-Romagna si costituirà parte civile nel processo “Black Monkey”, avviato a seguito di indagini della Guardia di finanza su un’organizzazione criminale dedita al gioco illegale.

“Si conferma l’impegno della Regione per rafforzare la corazza istituzionale attraverso la prevenzione e il contrasto alle infiltrazioni mafiose. La nostra – spiega la vicepresidente e assessore alle Politiche per la Sicurezza Simonetta Saliera – è una terra sana, nemica della mafia e proprio per questo abbiamo scelto di non nascondere la testa sotto la sabbia ma, come stiamo facendo anche con le leggi regionali in materia, di sostenere tutte le iniziative atte ad affermare la cultura della legalità. E’ con questo obiettivo che abbiamo finanziamento quasi cento diversi progetti tra cui il recupero dei beni confiscati alla mafia e dati ai Comuni e interventi preventivi sul versante dei nefasti effetti della ‘dipendenza da gioco’”.

Leggi anche  Ragusa, fermati due scafisti

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile