Malavita, Adoc: “E’ urgente il recupero della legalità nei centri urbani”

Riqualificare le periferie e i centri storici, investendo sulle forze dell’ordine e sulla cultura

L’Adoc è preoccupata dal dilagare della criminalità sia a livello nazionale che locale, in particolare la situazione della Capitale appare particolarmente grave.

polizia-furto-autovettura-550“E’ urgente eliminare le sacche di malavita – dichiara Lamberto Santini, Presidente dell’Adoc – attraverso un controllo forte e costante sul territorio, riqualificando e tutelando sia i centri storici che le periferie, valorizzando il ruolo di Associazioni, Enti Locali e Camere di commercio, investendo sulle Forze dell’Ordine e sulla cultura. L’opera di “spending review” che ha colpito le Forze dell’ordine è deprecabile, sono stati tagliati personale, efficienza e qualità del servizio, basta tagli e strette di corda a un baluardo della difesa dei cittadini. In questo senso va sottolineato come l’operato delle forze dell’ordine sia stato, e continuerà ad essere, decisivo nella lotta alla contraffazione, uno dei più profondi e gravi esempi di illegalità nel nostro Paese, che devasta economia, territorio e cittadini. Siamo poi fortemente convinti che il degrado e la malavita sia possibile “scacciarli” con la bellezza, investendo e tutelando la cultura, il territorio e l’ambiente di cui disponiamo, in particolare nella Capitale. Per questo invitiamo il Sindaco Marino a mettere all’inizio della lista delle cose da fare la cultura e il recupero del patrimonio storico e artistico di Roma.

Leggi anche  Grosseto, continua la guerra del latte

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile