Sicurezzza alimentare, la Guardia Costiera sequestra 230 tonnellate di pesce illegale

guardia costiera sequestri di pesceOltre 227 tonnellate di prodotti ittici illegali sono stati sequestrati dalla Guardia Costiera in Liguria, Piemonte e Lombardia. Le confezioni alimentari, destinate agli animali domestici, riportavano le indicazioni di “tonno con bianchetti”, “pollo con bianchetti”, “tonno con bianchetti e riso al naturale“ o ancora “tonnetto con bianchetto” che alcune ditte nazionali importavano dalla Thailandia per il mercato comunitario, in violazione della normativa europea che dal 1° giugno 2010 vieta la pesca, la commercializzazione e la detenzione del bianchetto, quale specie di novellame di sarda presente nel Mediterraneo. In tale direzione, la Guardia Costiera Ligure ha accertato inoltre l’utilizzo improprio della denominazione commerciale su alcuni lotti, che in luogo del più pregiato bianchetto, contenevano specie ittiche diverse, provenienti dal mercato orientale-extracomunitario

I NIS (Nuclei Ispettivi Pesca) sotto il coordinamento della Direzione Marittima della Liguria e delle Capitanerie di porto di Genova e di Savona, hanno ispezionato depositi e magazzini di stoccaggio in provincia di Genova, Milano, Alessandria e Asti, procedendo al sequestro della merce per frode in commercio.

Leggi anche  Festival internazionale giornalismo 2019, le iniziative della regione Umbria

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile