Il maltempo si abbatte su tutta la Penisola. Due morti e 5 feriti, in pericolo gli alunni di una scuola

La copertura di una terrazza si è staccata ed è crollata a Grosseto, in piazza De Maria, di fronte a un istituto superiore. Nessun ferito tra i ragazzi e il personale docente. Anche la Maremma è in ginocchio per il maltempo: le raffiche di vento hanno superato i 100 chilometri orari. Decine le strade interrotte: scuole chiuse in molti comuni e black out elettrici
e telefonici, come a Porto Santo Stefano, a Capalbi. Senza luce da stamani i paesi di Roccalbegna e Semproniano sul Monte Amiata.

A Urbino una donna è morta, poco dopo il suo ricovero in ospedale, la donna che, questa mattina intorno alle 8, è stata colpita da un albero, sradicato dal vento, mentre andava al lavoro in auto. Secondo una prima ricostruzione dell’incidente, la donna si stava muovendo dal Colle dei Cappuccini verso il centro della città

Tutta la potenza della della ventata dall’Artico si è abbattuta violentemente sull’Italiacon fortissimi venti, oltre i 100 km/h, piogge intense, nubifragi e rischi alluvionali. Il sito www.ilmeteo.it segnala che oggi “si dovrà fare attenzione nelle regioni adriatiche (Marche, Abruzzo, Molise) per le forti piogge previste, le nevicate abbondanti sopra i 300 metri e il vento che soffierà ancora fortissimo. Piogge diffuse e temporali anche in Umbria e Lazio, inizialmente anche in Sardegna, ma qui il tempo va migliorando come in Toscana. In tarda serata la situazione meteo peggiorerà in Puglia con piogge molto forti e mareggiate”.
Domani maltempo intenso su Puglia e Sicilia settentrionale, specie Palermitano e Messinese, con possibili nubifragi e piogge molto forti ancora su Abruzzo e Molise. Bel tempo soleggiato sul resto delle regioni del nord e del centro.

Leggi anche  Toscana,Codice giallo per pioggia, temporali, vento

L’Anas comunica che, a causa del maltempo, sono presenti limitazioni provvisorie al transito su alcune strade statale in Umbria e Toscana. Il personale Anas è all’opera in coordinamento con i Vigili del Fuoco e le Forze dell’Ordine per ripristinare la circolazione appena possibile, compatibilmente con l’evolversi delle condizioni meteo. L’Anas comunica che, a causa del maltempo, sono presenti limitazioni provvisorie al transito su alcune strade statale in Umbria e Toscana. Il personale Anas è all’opera in coordinamento con i Vigili del Fuoco e le Forze dell’Ordine per ripristinare la circolazione appena possibile, compatibilmente con l’evolversi delle condizioni meteo.

Il maltempo in provincia di Lucca ha fatto una vittima, un automobilista è morto questa mattina nei pressi di Ponte a Moriano travolto da un masso mentre stava percorrendo la via Lodovica, la strada che collega Lucca alla Garfagnana. Sul posto sono arrivati i soccorritori per recuperare il corpo dell’uomo di cui non si conosce al momento l’identità. Ci sono anche 5 feriti, fra cui 2 vigili del fuoco, colpiti da un palo di cemento a Figline Valdarno (Firenze). Nessuno sarebbe in pericolo di vita. Problemi alla circolazione in molte strade e autostrade in particolare sull’A12. Stop o rallentamenti sulle linee ferroviarie, mentre sono stati sospesi i traghetti per l’Elba. Voli dirottati o cancellati all’aeroporto di Firenze. Chiuse le scuole a Pistoia, Prato, dove è crollata anche una pèorzione delle mura storiche, e in molti comuni delle province di Arezzo, Firenze e Lucca. Tanti i danni in Versilia: centinaia gli alberi caduti, in particolare a Forte dei Marmi dove è stato danneggiata anche Villa Bertelli, sede del Comune. A Pistoia e a Firenze cittadini sono invitati a restare a casa. A Prato, il vento ha fatto crollare una porzione delle mura storiche della città: ci sono stati cedimenti al ‘bastione San Giusto’ ed è crollato il muro di cinta del Conservatorio di San Niccolo’, in via Dolce dè Mazzamuti.

Leggi anche  Suv investe due minori, arrestato il pirata della strada

 

 

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile