Rossi, la Toscana colpita da un uragano. Centomila utenze senza elettricità

maltempo in toscNA“La #Toscana colpita da un uragano: non era mai accaduto”. Ha affermato Enrico Rossi presidente della Regione Toscana. “Il mio primo pensiero – prosegue Rossi – è ai familiari della persona deceduta e ai 10 feriti. Il mio appello è alla comunità, ad essere solidali e vicini a chi ha bisogno. Ci sono ancora 100mila utenze senza elettricità che trascorreranno una notte difficile. Sono stato a #Pistoia e ho trovato una città ferita e le imprese vivaistiche danneggiate: oltre 100 milioni i danni. Domani visiterò gli altri centri colpiti dalle raffiche. Sono certo che la Toscana ce la farà anche questa volta. Ma abbiamo bisogno che lo Stato sia al nostro fianco”.
FIRENZE – Alle ore 18:30 sono attivi su tutto il territorio toscano 575 volontari. E’ questo il dato portante della sintesi dei disagi legati al maltempo comunicata dalla Sala Operativa Unificata della Protezione Civile regionale. Qui il quadro dettagliato della situazione Provincia per Provincia
Arezzo: permangono criticità sulle viabilità provinciali e comunali nei Comuni di Poppi, Chiusi della Verna, Pratovecchio e Stia, Sansepolcro, Cortona, Loro Ciuffenna, Terranuova B.ni. A Cortona danneggiata la copertura dell’ospedale della Fratta e crollo del campanile della Chiesa di Mezzavia. Vari edifici pubblici e privati con danni prevalentemente alle coperture in molti comuni, provocati da caduta di alberi e dal vento.

Firenze: segnalate problematiche legate alla caduta piante e coperture su quasi tutti i comuni della Provincia. Permangono ancora chiuse alcune strade provinciali sulle quali è in corso la rimozione delle piante cadute. Ordinanza ASL e ARPAT che dispone le modalità di smontaggio e smaltimento dei manufatti in cemento-amianto che dovesse essere stato danneggiato dall’evento meteo.

Leggi anche  Maltempo: Nardi e Ballard dispersi

Grosseto: segnalati danni ad edifici pubblici e scolastici, lento ripristino della viabilità provinciale e comunale a causa di caduta di alberi. Al momento sono ancora interrotti i collegamenti con l’Isola del Giglio a causa del mare grosso;

Livorno: Pino caduto al margine della Caserma dei Carabinieri di Castagneto C.cci crea situazione di pericolo: evacuate due famiglie che hanno trovato sistemazione in albergo. Il mare agitato sta provocando una forte erosione alla spiaggia di Pomonte all’isola d’Elba. Danneggiamenti importanti all’illuminazione pubblica a Campo nell’Elba. Danneggiamenti alla torre medicea di Marciana Marina a causa di erosione provocata dal mare grosso. Ripresi i collegamenti marittimi con l’Isola d’Elba mentre per l’Isola di Capraia il porto rimane inagibile per i traghetti a causa di detriti portati dal mare grosso.

Lucca: Permangono problemi per le comunicazioni telefoniche sia sulla rete mobile che fissa a causa della caduta di piante sulla linea aerea. Permane difficoltosa la viabilità sia provinciale che comunale.

Massa Carrara: Il Comune di Fosdinovo, così come molte località della Lunigiana, è privo di energia elettrica. Per Enel i tempi di ripristino potrebbero essere molto lunghi e non è possibile al momento provvedere all’installazione dei gruppi elettrogeni. A Montignoso un albero ha sfondato il tetto di un’abitazione e una famiglia è stata evacuata.

Pisa: segnalati molti danni su edifici di proprietà privata e pubblica a seguito della caduta di alberi. A Volterra evacuate 4 famiglie. Danni su viabilità provinciale e comunale per caduta alberi.

Pistoia: Segnalata interruzione di molte strade montane a causa di caduta alberi; ad Agliana, Pescia, sono state chiuse le scuole con ordinanza del sindaco; permane assenza energia elettrica in molte località del territorio montano. Fuga di gas a Montale a causa di piante cadute sulle tubazioni. Danneggiamenti sulle coperture degli edifici sia nel territorio montano che in pianura a seguito della caduta di alberi o per il vento .Segnalati danni alle aziende vivaistiche della piana. Chiusura del parco termale di Montecatini T.me.

Leggi anche  XXV Anniversario della testata giornalistica Aletheia

Prato: Situazione in graduale miglioramento con la graduale riapertura della viabilità liberata dagli alberi caduti; permane per domani la chiusura delle scuole nei Comuni di Montemurlo e Poggio a Caiano:

Siena: Caduta di piante in vari Comuni del territorio che hanno provocato criticità sulle viabilità e su edifici pubblici e privati. I comuni che hanno subito i danni maggiori sono Asciano, Abbadia S. Salvatore, Pienza, S. Quirico d’Orcia e Gaiole. Ad Asciano sono state chiuse le scuole elementari e materne.

Condividi