I video dei Soccorsi operati dalla Guardia Costiera nel Canale di Sicilia a due gommoni di migranti  

Due delle operazioni di soccorso condotte nella giornata di ieri, 26 agosto 2015, dalla motovedetta CP319 della Guardia Costiera di Lampedusa e dalla Nave Fiorillo della Guardia Costiera hanno permesso di salvare rispettivamente 124 e 112 migranti, che si trovavano a bordo di due gommoni a circa 30 miglia a nord delle coste libiche. I predetti interventi sono compresi nelle 10 distinte operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, alle quali hanno preso parte anche altre unità della Guardia Costiera – la CP291 e la CP324 – , oltre che l’unità svedese Poseidon del dispositivo Triton, l’unità militare irlandese Le Niamh, e le unità Burbon Argos e Phoenix, rispettivamente dei Medici senza frontiere e del MOAS. Tutte le operazioni hanno consentito complessivamente di trarre in salvo circa 3000 migranti.

Inoltre, successivamente dello sbarco dei suddetti 124 migranti, avvenuto in nottata nel porto di Lampedusa, la Centrale Operativa della Guardia Costiera di Roma ha coordinato l’evacuazione medica urgente di 10 migranti gravemente ustionati; alle operazioni di evacuazione ha preso parte, oltre al servizio di elisoccorso del 118, anche un elicottero della Guardia Costiera AW139 che ha trasportato due ustionati presso l’ospedale di Catania. Si riporta, di seguito, quale ulteriore contributo di immagini, il link per poter scaricare immagini relative alle operazioni di imbarco a bordo del velivolo della Guardia Costiera dei migranti evacuati.

 

Leggi anche  Unhcr: È emergenza profughi libici