Mar Mediterraneo, tratti in salvo 3.000 migranti

Sono arrivati nel pomeriggio nel
porto commerciale di Augusta i 382 migranti recuperati dalla nave della Marina militare italiana ‘Cigala Fulgosi’. Un gruppo di 88 stranieri era a bordo di un gommone, un altro, composto da 294 persone, viaggiava su un barcone.Il pattigliatore Cp 940 ‘Dattilo’ della Guardia Costiera e’ arrivato questo pomeriggio nel porto
di Messina con 838 migranti salvati ieri al largo della Libia, in tre diversi interventi. Provengono per la maggior parte da Eritrea e Siria. Si tratta dello sbarco piu’ numeroso per
Messina. I primi a scendere sul molo Marconi, dove e’ stata allestita l’accoglienza, due uomini trasportati a braccia dai medici e volontari e subito caricati su una ambulanza. Ancora
una volta i bambini sono numerosi: sulla nave ne sono stati segnalati 27 tutti con le famiglie, resta invece da stabilire ancora il numero complessivo dei minori. Per ospitarli e’ stata
allestita anche una struttura provvisoria presso la palestra
comunale di Gravitelli dal momento che nel centro di accoglienza per i minori non c’e’ piu’ posto. Una parte dei
migranti lascera’ Messina destinata ad altri centri in Toscana,Lombardia, Veneto ed altre regioni. Sarebbero stati individuati anche due presunti scafisti che sono stati presi in consegna
dagli uomini della Squadra mobile.

Leggi anche  Mediterraneo, sparisce nel nulla un barcone con 50 migranti