Sparatoria in un appartamento ad Ancona, uccide la madre della fidanzata e ferisce il suocero, poi fugge in scooter

Ancona – Una lite in famiglia risolta a colpi di pistola, per un amore tra adolescenti ostacolato dai genitori di lei, e costato la vita alla madre. Il bilancio è di una donna di 49 anni, Roberta Pierini, rimasta uccisa mentre suo marito, Fabio Giacconi, sottufficiale dell’Aeronautica militare, è ricoverato in ospedale in gravissime condizioni. A sparare, questo pomeriggio sarebbe stato il fidanzato della figlia, appena 18 enne, della coppia, che subito dopo sarebbe fuggito a bordo di uno scooter. Tutto sarebbe avvenuto nella casa di Ancona della coppia. La donna è morta sul colpo

Gli spari sono stati uditi intorno alle 14, all’interno di una palazzina poco distante dal centro storico. Secondo le indagini il giovane
avrebbe fatto fuoco con una calibro 9×21, esplodendo almeno cinque colpi, ferendo a morte la donna e colpendo il suocero.

Autosave-File vom d-lab2/3 der AgfaPhoto GmbH

Autosave-File vom d-lab2/3 der AgfaPhoto GmbH

La donna è stata raggiunta da un proiettile alla testa e i soccorritori l’hanno trovata senza vita sul terrazzo dell’appartamento, in una palazzina di via Crivelli, dove evidentemente aveva cercato di rifugiarsi. Fabio Giacconi, il marito, anche lui di 49 anni, è stato raggiunto da 3-4 colpi alla testa e al torace: è stato intubato e stabilizzato in casa, poi trasferito all’ospedale regionale di Torrette di Ancona, dove versa in gravissime condizioni.

Sono stati i vicini ad avvisare i carabinieri e il 118: hanno sentito gli echi di una lite e poi i colpi di pistola. E’ scattata un’immediata caccia all’uomo da parte di polizia e carabinieri, che alcuni testimoni hanno indicato a bordo di uno scooter. Allo stato si trova irreperibile anche la sua fidanzata, che potrebbe aver visto quanto è accaduto. Secondo le indagini, i genitori non approvano la relazione sentimentale della figlia di 16 anni con quel ragazzo.

Leggi anche  Prostituzione, smantellata un'organizzazione che gestiva lo sfruttamento di giovani donne rumene

Solo nel tardo pomeriggio la coppia di amanti fuggiaschi è stata raggiunta e bloccata alla stazione di Falconara Marittima i due adesso sono sospettati dai carabinieri di omicidio nei confronti di Roberta Pierini e del ferimento del marito. Gli inquirenti, tuttavia, non avanzano ipotesi e attendono i primi riscontri dalla scientifica, che sta completando gli accertamenti nell’appartamento della famiglia Giacconi. Il ragazzo, appena maggiorenne, resterebbe il maggior sospettato, ma potrebbe aver avuto un ruolo anche la sua fidanzatina. Alcuni testimoni, infatti, hanno riferito di averli visti fuggire insieme subito dopo la sparatoria.

Secondo quanto si è appreso, i genitori della sedicenne non volevano che frequentasse quel ragazzo di 18 anni, che avrebbe sparato e sarebbe poi fuggito con la giovane a bordo di uno scooter.