Emilia-Romagna e California, dalla Napa Valley un impegno tra diritto al cibo e risorse sotenibili

Bologna – Il ministro all’Agricoltura dello Stato Usa, Karen Ross, firma nella Napa Valley col presidente Bonaccini il documento per un diritto al cibo con l’utilizzo sostenibile delle risorse del Pianeta. In rilievo l’impegno della Regione sul fronte della sicurezza alimentare.

incontro in California Regione Emilia e Il ministro all’Agricoltura della California, Karen Ross, è il primo rappresentante di un governo statale degli Usa a firmare la Carta di Milano, eredità culturale dell’Expo 2015 che richiama ogni cittadino, associazione, impresa o istituzione ad assumersi le proprie responsabilità per garantire alle generazioni future di poter godere del diritto al cibo grazie a un utilizzo sostenibile delle risorse del Pianeta. La firma è stata apposta ieri a St. Helena (Ca), a margine del convegno “re-Think Food” presso la Napa Valley, nel corso di un incontro con il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, che in questi giorni guida in California una delegazione di cui fanno parte anche Simona Caselli (assessore all’Agricoltura) e Palma Costi (assessore alle Attività Produttive), oltre a imprenditori e ricercatori del territorio.

firma Ross-BonacciniPresentando la Carta di Milano, su mandato del ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina, già siglata da personaggi italiani e stranieri quali il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il Nobel per l’Economia Amartya Sen, Stefano Bonaccini ha sottolineato che tra gli obiettivi della missione c’è innanzitutto “la volontà di dare seguito ai risultati e agli obiettivi di Expo, di cui la Carta di Milano è il documento di sintesi e di programmi futuri”.
Il presidente della Regione ha poi ricordato i dati principali dell’agroalimentare in Emilia-Romagna, tra cui l’export “che vale quasi 6 miliardi di euro e il mercato USA è uno di quelli in cui i prodotti del nostro territorio hanno maggiore riscontro, in particolare grazie alla qualità che garantiscono. L’auspicio è che grazie al Ttip (accordo commerciale per gli investimenti tra Europa e Usa) questa quota possa ulteriormente incrementare”.

Leggi anche  Siena, sequestrate carte d’identità false, tessere sanitarie e assegni. Denunciati tre truffatori

Nel corso dell’incontro, il presidente dell’Emilia-Romagna ha ancora messo in rilievo “l’impegno della Regione sul fronte della sicurezza alimentare”, ricordando la recente esperienza del World Food Forum presentato ad Expo. “E’ stato un incontro molto importante – ha commentato il presidente Bonaccini -, non solo perché abbiamo illustrato al ministro Ross la piattaforma del World Food Research & Innovation Forum e perché è stata l’occasione per presentare il progetto di FicoEatalyWorld, che ha l’ambizione di attrarre verso Bologna visitatori da tutto il mondo, ma anche perché è stato affrontato il tema del Climate Change, in vista della nostra firma nella prossime ore, col governatore della California Jerry Brown, del protocollo Under2MoU. Infine è stato impostato un focus sulle opportunità di business nel mercato statunitense, il primo extraeuropeo per l’export emiliano-romagnolo della filiera agroalimentare”.

Bonaccini ha quindi invitato ufficialmente il ministro Karen Ross a partecipare alla seconda edizione del World Food Forum che si terrà nell’ambito di Cibus, nel maggio 2016 a Parma, e ha auspicato “un rapporto di robusta collaborazione con la California su questi temi anche dal punto di vista del know-how”.

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile