Attentato a Tunisi almeno 12 morti, preso di mira un convoglio presidenziale

Attentato TunisiTunisi – Almeno 12 persone sono morte in un esplosione che ha preso di mira un convoglio delle guardie presidenziali, nella Capitale. Lo ha confermato il portavoce del ministro dell’interno tunisino.

Secondo quanto si apprende la causa dell’esplosione non è chiara e ci sono state si verse concause che hanno fatto si che il convoglio venisse preso di mira. diversi testimoni riportano di aver udito l’esplosione da grande distanza.

La polizia si è disposta a ventaglio in tutto il centro di Tunisi dopo l’esplosione. Sul posto sono accorse subito le ambulanze dove sono stati racclti i morti e i feriti. L’esplosione è avvenuta 10 giorni dopo che le autorità hanno aumentato il livello di sicurezza nella capitale e le forze di sicurezza si soo dispiegati in numero insolitamente elevato. Le autorità tunisine avevano recentemente annunciato lo smantellamento di una cellula che ha detto aveva progettato attacchi nelle stazioni e negli alberghi di polizia nella città costiera di Sousse, a circa 150 chilometri (95 miglia) a sud est di Tunisi.

Leggi anche  Pisa: i figli non pregano, il genitore li lascia digiuni