Nove presìdi in tutta la Toscana per chiedere una legge regionale sugli appalti e denunciare i danni delle illegalità

Firenze – Nove conferenze stampa (con presìdi), in contemporanea in tutta la Toscana alle ore 12, per chiedere alla Regione Toscana una legge regionale sugli appalti privati nella logistica (come già esiste in Emilia Romagna): è l’iniziativa della Filt Cgil Toscana per oggi venerdì 18 dicembre, ribattezzata “la giornata della legalità – I diritti non si appaltano”. L’iniziativa riceve anche il sostegno di Legacoop Toscana e Legacoop Servizi Toscana.

Appalti Prezzario lavori pubblici Regione Toscana

Nove presìdi in contemporanea in tutta la Toscana per chiedere una legge regionale sugli appalti e denunciare i danni delle illegalità: l’iniziativa della Filt Cgil per OGGI venerdì 18 dicembre alle 12 (a Firenze appuntamento in piazza Artom)

Il quadro del settore è complesso: si adombrano contratti non applicati, false cooperative, ribasso dei prezzi, infiltrazioni malavitose, corruzione e illegalità diffuse che costano carissimo (fanno aumentare il costo complessivo degli appalti nella misura del 20%). E sugli appalti si scarica l’abbattimento dei costi di fornitura e dei costi di gestione, dequalificando il lavoro e non applicando il Contratto Nazionale di Lavoro. Nel corso delle conferenze stampa i delegati della Filt Cgil racconteranno le criticità del settore e illustreranno le proposte a tutela della legalità e del lavoro.

Le conferenze stampa di oggi venerdì 18 dicembre, ore 12:

  • – Firenze: Mercafir – Piazza Artom
  • – Prato: via di Gonfienti, Interporto – Entrata Lecci
  • – Arezzo/Siena: piazzale Outlet Foiano della Chiana (Arezzo)
  • – Livorno: Raffineria ENI, Loc. Stagno
  • – Grosseto: Piazza Rosselli – Prefettura
  • – Lucca: Piazza Napoleone, 5 – Prefettura
  • – Massa: Piazza Aranci – Prefettura
  • – Pisa: volantinaggio in centro città
  • – Empoli: via San Mamante 45, Camera del lavoro
Leggi anche  Corte dei conti Sicilia. Fava: “Politica agisca e non si limiti a prese d’atto. Subito legge per incandidabilità e controllo spese elettorali”