Bruxelles, apprensione per i dipendenti della Regione Toscana in Belgio

Firenze – “Abbiamo contattato i dipendenti della Regione a Bruxelles. Stanno bene, voglio che sentano la vicinanza della Toscana. La situazione rimane grave, la seguiamo con grande apprensione”. Così il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, che ha voluto contattare gli uffici della Regione a Bruxelles e ha sentito anche il console onorario del Belgio a Firenze, Carlo Nardi: “Ci ha trasmesso tutta la preoccupazione per una situazione ancora in divenire”.

brussels-attack-reaction

[pullquote align=”left” cite=”” link=”” color=”” class=”” size=””]Il presidente del Consiglio regionale: “Stanno bene, a loro la vicinanza e l’incoraggiamento di tutti i toscani”. Sentito anche il console onorario a Firenze, “Il pensiero va prima di tutto alle vittime” [/pullquote]

Due dipendenti erano già in ufficio e rimangono sul posto per ragioni di sicurezza, altri due a casa, impossibilitati a raggiungere il posto di lavoro. “Beatrice Becquet (una delle dipendenti in forza a Bruxelles, ndr) ci ha rassicurato, ma lo spavento è stato grande quando abbiamo appreso che era uscita dalla fermata della metropolitana, situata proprio in prossimità degli uffici della Regione, pochi minuti prima dell’esplosione”.

“Ancora una pagina di sangue e dolore – è il commento del presidente dell’Assemblea regionale – Gli attentati che si sono consumati questa mattina a Bruxelles ci fanno piombare di nuovo nell’incubo vissuto pochi mesi fa a Parigi, poco più di un anno fa al Bardo di Tunisi. Una spirale di sangue che sembra non fermarsi e inghiottisce vite di lavoratori, studenti, turisti, uomini, donne e bambini innocenti. Il mio pensiero va prima di tutto alle vittime e alle loro famiglie. Ai dipendenti della Regione Toscana a Bruxelles il mio incoraggiamento in questo momento così difficile che si trovano a vivere”.

Leggi anche  Cento milioni di Fondi destinati agli interventi nei porti del Mare di Sicilia

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile