Imperia, ritrovato presunto omicida fuggito dall’ospedale psichiatrico di Nizza

21 novembre 2016.
E’ stato ritrovato mentre si aggirava sulla provinciale tra Perinaldo e Negi, nell’Imperiese, Arnaud Delserre, disabile psichico di 39 anni originario del Principato di Monaco, scappato giovedì scorso dall’ospedale psichiatrico di Nizza dove era ricoverato dopo un omicidio commesso nel 2011 in Francia. L’uomo non ha opposto resistenza e sta per essere riaccompagnato alla frontiera per essere riconsegnato alle autorità francesi.

Delserre, dopo essere fuggito da Nizza, aveva cercato rifugio nella casa di una famiglia sulle alture di Bordighera, tra Perinaldo e Vallebona, ma poi era fuggito anche da lì. “Sembrava moribondo – ha detto la donna che ha aperto la porta della sua casa -, come se fosse sotto l’effetto di tranquillanti o di qualche droga. Mi ha chiesto in francese dell’acqua e un rifugio. Pensavo che si trattasse di qualcuno che si era perso e invece, quando mi ha risposto che il rifugio che cercava era un luogo in cui nascondersi, mi sono resa conto che qualcosa non andava bene”. La donna gli ha detto di aspettare che sarebbe andata a cercare il marito e quando è tornata l’uomo era scappato. A quel punto ha telefonato al genero poliziotto, che a sua volta ha contattato le forze dell’ordine e ha scoperto che poteva trattarsi del fuggitivo.

E’ stata la donna a riconoscere il volto di quell’uomo nella foto segnaletica di Arnaud Delserre, mostratale poco dopo. A quel punto sono state diramate le ricerche. L’uomo indossava scarponcini leggeri, pantaloni verde militare con tasconi, un impermeabile imbottito di colore scuro, un maglioncino marrone con una camicia di pile a righe marroni e un berretto nero di lana con visiera calato sulle orecchie.

Leggi anche  Consulta : "No" al potere sostitutivo dei prefetti