Mps, Valentini: “recuperare la fuga di depositi dei risparmiatori”

NELL’INTERROGAZIONE URGENTE DI LAURA SABATINI IL TEMA DEI CREDITI INSOLUTI DI BANCA MPS E DEI SOGGETTI BENEFICIARI

Il sindaco Valentini: < >

Con un’interrogazione urgente, nella seduta consiliare odierna, presentata dal gruppo consiliare Laura Sabatini e Alessandro Trapassi e sottoscritta anche da Giuseppe Giordano (Movimento Civico Senese), Enzo De Risi (Cittadini di Siena), Andrea Corsi e Massimo Bianchini (L’Alternativa), Marco Falorni (Impegno per Siena) e Michele Pinassi (Siena 5 Stelle) è stato richiesto al sindaco Bruno Valentini di farsi promotore dell’istanza di rendere pubblico l’elenco dei soggetti non solventi che, dal 2001, hanno ricevuto prestiti da Banca MPS senza poi restituirli, e i nomi di chi ha autorizzato l’erogazione di crediti. < >. < >. Sabatini ha offerto un’analisi sulla possibile concessione < >. Quanto al caso MPS, ha sostenuto che < > e che < >. < >.

Il sindaco Bruno Valentini ha risposto che < >. < >. Secondo il sindaco, < >.

Quanto alla possibilità di elencare i nominativi dei debitori insolventi, Valentini condivide tale richiesta ma l’attuale normativa sugli obblighi di riservatezza, al momento, non lo consente ed è quindi auspicabile che chi lo chiede si attivi per ottenere una nuova legge ad hoc. < >.

Il sindaco ha poi affermato che i principali motivi di criticità evidenziati dallo stress test effettuato dalla BCE riguardavano il credito alle cosiddette parti correlate, il contenzioso ereditato da Antonveneta ed il fatto che nel cuore della grande crisi economica, l’Istituto abbia aumentato i propri impieghi aprendo ancor di più il rubinetto delle erogazioni di credito, a differenza del resto del sistema bancario. < >.

< >.

La consigliera Sabatini si è dichiarata < >. < >.

Leggi anche  Banche: risparmiatori azzerati, assemblea con Federconsumatori, istituzioni, politici