Longo su parrucche pazienti oncologici e accreditamento case alloggio Aids

“Con il via libera alla pdl per il contributo a sostegno dell’acquisto di parrucche a favore di pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia e alla nuova disciplina in materia di autorizzazione alla realizzazione e all’esercizio, all’accreditamento istituzionale e accordi contrattuali delle strutture sanitarie e socio-sanitarie pubbliche e private, la Puglia fa un passo in avanti fondamentale nell’offerta assistenziale a chi soffre di determinate gravi patologie”, è quanto in una nota sottolinea il vicepresidente del Consiglio regionale, Peppino Longo a margine dei lavori del Consiglio.
Longo si dice particolarmente soddisfatto dai lavori, “in particolare perché è stato accolto il mio emendamento nell’ambito della nuova disciplina che sostituirà la legge regionale n. 8 del 28 maggio 2004, sulle Case alloggio per l’assistenza a persone affette da Aids conclamata e con patologie correlate invalidanti, che adesso potranno rientrare tra le strutture autorizzate all’articolo 5. Si tratta di un’offerta assistenziale finora non disciplinata dal punto di vista dei requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi da alcuna norma, ma che pure andava ad incidere profondamente sulla qualità della vita e delle cure di persone affette da una patologia, che nonostante gli enormi progressi fatti dalla ricerca, richiede un approccio multidisciplinare che possa andare oltre la visione prettamente medica. E di questo ringrazio in particolare l’assessore Negro per l’ottimo lavoro svolto”.

Leggi anche  Prato, nuovo caso di meningite. Colpita una ragazza di 18 anni

La tua opinione