Appalti, logistica, legalità: domani convegno Cgil in Regione a Firenze

Appalti, logistica e legalità: domani venerdì 19 maggio a Firenze seminario Filt Cgil e Cgil con la segretaria toscana Dalida Angelini, l’assessore regionale Vittorio Bugli, Legacoop, Cna, Fedit, Ispettorato del lavoro, Studio legale Rusconi, cooperativa Cat (che presenterà lo studio sullo sfruttamento lavorativo nella logistica fiorentina). La Filt Cgil: “In alcune zone è una giungla, in altre ci sono stati dei miglioramenti e accordi sindacali importanti. Sono iniziati processi di rivendicazione dei lavoratori, chiediamo alla Regione una legge sugli appalti privati”

Firenze, 18-5-2017 – “Progetti di legalità in Toscana – Appalti logistica e autotrasporto”: è il titolo del seminario (organizzato da Cgil Toscana e Filt Cgil Toscana) che si svolgerà a Firenze domani venerdì 19 maggio dalle ore ore 9 presso l’Auditorium Palazzo del Pegaso (via Cavour 2).

IL PROGRAMMA

Welcome coffee: presiede Gianfranco Conti (Segretario Generale Filt Cgil Toscana), introduce Gabrio Guidotti (Filt Cgil Toscana).

Interventi di:

– Livia Bruscaglioni, ricercatrice Progetto Cooperativa CAT (illustrerà lo studio sulle dinamiche di sfruttamento lavorativo nella logistica fiorentina e toscana, scaricabile QUI)

– Antonio Zoina, Capo Ispettorato territoriale del Lavoro di Firenze

– Massimo Rusconi, Studio Legale Rusconi

– Guglielmo Nardocci, responsabile Comunicazione FEDIT

– Riccardo Nencini, Legacoop Toscana

– Riccardo Masini, Fita Cna Toscana

– Vittorio Bugli, assessore Regione Toscana

– Conclude Dalida Angelini (Segretaria Generale Cgil Toscana)

LA SCHEDA

Nella scorsa settimana, soltanto in Toscana, ci sono stati, ad opera delle forze dell’ordine, vari interventi nel settore della logistica: si va dall’associazione a delinquere alla frode fiscale, dal traffico illecito all’abuso d’ufficio. Questo è solo l’antipasto di quello che potrebbe succedere nei prossimi mesi e nei prossimi anni: “Una giungla di proporzioni gigantesche da cui è dura uscire”, dice la Filt Cgil Toscana. Che aggiunge: “Questa nostra iniziativa vuole fare il punto sul settore della logistica per mettere in campo un percorso virtuoso che abbia al primo posto la legalità, la buona occupazione e l’affermazione delle imprese che operano correttamente nella nostra regione, eliminando il dumping da parte di chi non rispetta le regole. Gli appalti sono un tema molto caro alla Cgil, ripreso in maniera determinata nella nostra “Carta dei Diritti” a sostegno dei referendum che hanno visto un esito positivo, per quanto ci riguarda, ripristinando – con la legge poi arrivata – la responsabilità in solido tra appaltante e appaltatore, garantendo la stessa dignità a tutti i soggetti che direttamente o indirettamente contribuiscono alla crescita aziendale. Dal nostro punto di osservazione qui non siamo al punto zero. Perché con l’azione sindacale, anche nella nostra regione, in questi ultimi anni, si sono fatti accordi importanti con le aziende in appalto per i grandi player della logistica, che hanno portato soprattutto nel mondo dei corrieri forti miglioramenti salariali e normativi, costruendo di fatto una nuova categoria che in tutta Italia ha ottenuto dignità e diritti. In varie regioni esistono esperienze di Protocolli o addirittura di leggi sugli appalti privati con particolare riferimento al settore della logistica. E’ chiaro che una legge sugli appalti privati anche in Toscana è, per noi, un obiettivo fondamentale per il settore”.

Leggi anche  Fiom gruppo Snaitech*, venerdì 7 aprile 8 ore di sciopero nazionale contro i licenziamenti

La tua opinione