Presidente Senato Grasso visita stand FVG a Salone libro Torino

Torino, 18 mag – “Un’occasione per spiegare alla seconda
carica dello Stato la forza di una regione come la nostra, dove
innovazione e tradizione si fondono grazie al grandissimo
potenziale del sistema culturale che il nostro territorio sa
esprimere”.

È questo il commento del vicepresidente della Regione Sergio
Bolzonello espresso al termine della visita che il presidente del
Senato Pietro Grasso ha compiuto quest’oggi nello stand del
Friuli Venezia Giulia, presente al Lingotto in occasione della
30a Edizione del festival del libro in corso di svolgimento a
Torino.

“Al presidente del Senato – ha detto Bolzonello al termine
dell’incontro – ho avuto modo di spiegare le peculiarità del
nostro territorio che sa coniugare cultura e impresa. Il legno
del nostro spazio espositivo è la dimostrazione pratica di questo
connubio: lo stand realizzato per essere presenti ad uno dei
principali eventi culturali italiani è costruito con un materiale
che appartiene alla storia della nostra regione nel segno della
promozione del territorio e della valorizzazione della nostra
cultura. Un binomio che è stato molto apprezzato dal presidente
del Senato e che abbiamo avuto modo di ribadire anche nel corso
di uno degli incontri svoltisi all’interno del nostro spazio,
ricordando quanto sia importante creare occasioni di dialogo tra
mondo della cultura e quello produttivo”.

Il Friuli Venezia Giulia è presente quest’anno a Torino con uno
spazio raddoppiato rispetto al 2016, con una superficie di oltre
200 metri quadri completamente in legno. Ciò è frutto di una
collaborazione tra gli assessorati all’Industria e alla Cultura
con la filiera del legno regionale che ha realizzato lo stand,
all’interno del quale è ospitata la scultura lignea Hurban Hugs
realizzata appositamente dall’architetto Stefano Boeri. Nello
spazio del Friuli Venezia Giulia, coordinato da Pordenonelegge e
PromoturismoFVG, verranno ospitati nell’arco delle cinque
giornate trenta incontri, ventun soggetti del territorio e
trentasette case editrici della regione.

Leggi anche  Riscaldamento scuole: Campidoglio, criticità nel 6% degli impianti. Intervenuti su tutti i malfunzionamenti

Nel corso della sua presenza al Lingotto, Bolzonello ha inoltre
incontrato nello stand il presidente della Fondazione che
organizza il Salone del libro di Torino, Massimo Bray. Il
vicepresidente della Regione ha rinnovato l’auspicio affinchè
possa continuare la collaborazione tra i due territori, sfociando
anche nella partecipazione del Friuli Venezia Giulia quale
regione ospite della manifestazione torinese. Da parte sua Bray
ha ringraziato Bolzonello per la disponibilità e ricordato che
l’organizzazione del Salone deciderà entro quattro mesi a chi
assegnare questa prestigiosa opportunità.

“Se ci verrà data questa straordinaria opportunità – ha aggiunto
il vicepresidente della Regione – vorremo continuare a portare
avanti la collaborazione creatasi con l’architetto Stefano Boeri.
L’intento è quello di legare ancor più la presenza del Friuli
Venezia Giulia a due importati saloni, quello del libro di Torino
e del mobile a Milano, attraverso la creazione di un nuovo
progetto con la filiera del legno regionale”.

La tua opinione