Caserta, uccide per gelosia il rivale

Un uomo di 35 anni, residente a Giugliano in Campania (Napoli) è stato fermato dai carabinieri, su ordine della Procura della Repubblica di Napoli Nord, per omicidio ed occultamento di cadavere. La vittima è un 25enne, originario di Parete, nel Casertano. Il giovane era scomparso da Aversa lo scorso 7 luglio e da allora non si avevano più notizie di lui. L’ipotesi degli inquirenti è che il 35enne abbia ucciso il 25enne gettandone poi il corpo in mare. Al recupero della salma, che non è stata ancora trovata, partecipano anche le unità della Capitaneria di Porto di Napoli. Dalle indagini è emerso che il giovane sarebbe stato ucciso al culmine di una lite avvenuta all’interno del suo domicilio e provocata dalla gelosia provata dal presunto omicida per lo stretto rapporto di amicizia intrattenuto dal proprio compagno con la vittima.

Leggi anche  Vicchio si prepara a festeggiare la Liberazione