Fdi:”Arezzo non può sostenere nuovi arrivi di immigrati”

«Arezzo non può sostenere nuovi arrivi di immigrati: ci aspettiamo che alle giuste parole del sindaco Ghinelli seguano i fatti delle partecipate». E’ quanto affermano il capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale della Toscana Giovanni Donzelli e il portavoce provinciale del partito Federico Dini, intervenendo sulla questione accoglienza in città.

«Dopo le parole del sindaco la partecipata del Comune “Fraternita dei Laici” – sottolineano Donzelli e Dini – ne tragga le conseguenze e si tiri indietro nella gestione dell’affidamento di nuovi immigrati ad Arezzo e si impegni, in ogni caso, a rinunciare a qualsiasi introito diretto dall’accoglienza, rendicontando tutte le spese e destinando la parte eccedente a progetti di sicurezza in favore dei cittadini aretini. Grazie a Fratelli d’Italia la Camera ha recentemente approvato la proposta taglia-business per fermare la speculazione dei soggetti che gestiscono l’accoglienza – concludono Donzelli e Dini – ci aspettiamo che le amministrazioni di centrodestra agiscano di conseguenza».

Leggi anche  Maggio Musicale Fiorentino: sciopero e presidio Cgil-Cisl-Fials presso Ufficio Vertenze Regione

La tua opinione