Ventimiglia, studente si lancia dalla finestra di una scuola

Uno studente di 16 anni iscritto a un corso per operatore elettrico si è lanciato dal secondo piano di una scuola a Ventimiglia. Il giovane ha fatto un volo di 6-7 metri procurandosi diversi traumi non gravi. Non sono ancora chiari i motivi del gesto ma non si esclude che possa essere un caso di ‘blue whale’, il gioco che porta al suicidio. Secondo quanto appreso dopo la caduta lo studente ha detto: “L’ho fatto per avere un attimo di gloria”.

Lo studente si è gettato dalla finestra intorno alle 12.15, durante l’intervallo, mentre l’ insegnante era fuori classe per fare una fotocopia. Secondo quanto si è appreso, un compagno di scuola ha riferito all’insegnante che lo studente gli ha chiesto di riprenderlo con il telefonino mentre si lanciava. Ha cercato di dissuaderlo – “cosa fai sei scemo?” gli ha detto – ed è corso ad avvertire l’ insegnante. Nel frattempo l’altro si è lanciato.

Dopo la caduta, lo studente è rimasto cosciente. Stando ad alcune testimonianze, sembra che il giovane, una volta caduto, si sia velocemente rialzato. Avrebbe compiuto una decina di metri a piedi per poi accasciarsi a terra. E’ intervenuto il personale del 118 che lo ha stabilizzato e lo ha portato in “codice giallo” all’ospedale. Sul fatto indaga la polizia.

Leggi anche  Firenze:“Dai luoghi dei Signori del Mugello”

La tua opinione