Roma, scoperto giro di usura milionario

ROMA, 10 OTT – Scoperto dai carabinieri del Comando Provinciale di Roma un giro di usura milionario che ha visto come vittima un imprenditore della capitale: a fronte di un prestito di iniziale di 630.000 euro ha dovuto dare in sei anni la somma di 4.246.000 euro circa, pari all’interesse complessivo di circa il 674%. I militari hanno arrestato un 45enne accusato di usura aggravata e continuata e tentata estorsione commessa a Roma in concorso con un’altra persona che risulta indagata.
Anche il defunto padre dell’arrestato era usuraio, un’attività che si tramandava dunque da generazioni. Le indagini sono state avviate a febbraio 2017, a seguito della denuncia dell’imprenditore, operante nel settore della torrefazione del caffè. Vittima dell’usuraio anche un gallerista d’arte romano che ha subito danni per milioni di euro. Sequestrati due terreni edificabili del valore di circa 7 milioni e 10 quadri di pittori contemporanei forse frutto di estorsione.

Leggi anche  Sequestro di beni per il giudice Silvana Saguto, ex presidente della sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo

La tua opinione