Libri: persone e leggi di mercato, inquietudini negli scatti di Graziano Perotti

Il libro del fotografo e reporter sarà presentato mercoledì 6 dicembre alle 15.30 nella sala delle feste di palazzo Bastogi. Interverranno Eugenio Giani e Lucia De Robertis, condurrà il presidente del Corecom, Enzo Brogi

Firenze – Poche cose hanno il potere di inquietare utilmente quanto le immagini che raccontano storie. Gli scatti di Graziano Perotti sollecitano risposte ad alcune domande essenziali: quali sono i diritti della persona? Quanto è accettabile che a molti venga negata la possibilità di veder rispettato un proprio e libero progetto di vita? Quanto è giusto che il bisogno di salute, educazione, istruzione, sicurezza e integrazione sia sottoposto alle variabili economiche e alle cosiddette leggi di mercato?
Sarà presentato mercoledì 6 dicembre alle 15.30 nella sala delle Feste di palazzo Bastogi, il libro di Graziano Perotti, ‘Sogno i cerchi aperti’, Edizioni M&FD. La presentazione sarà aperta dai saluti del presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, e della vicepresidente Lucia De Robertis. La conduzione dell’incontro sarà affidata al presidente del Corecom della Toscana, Enzo Brogi. Interverranno Grazia Faltoni, presidente della cooperativa sociale Koinè; Patrizia Castellucci, direttrice dei servizi sociali Usl Toscana sud est; Mario Onomastici, ospite della Casa di Pinocchio, a Castiglion Fiorentino; la fotografa Melania Russo e il fotografo Graziano Perotti.
Graziano Perotti è nato a Pavia, dove tuttora vive, nel 1954. Come fotoreporter ha pubblicato oltre 200 reportage, ottenendo 25 copertine e prodotto foto per campagne pubblicitarie. Numerose sono le sue mostre personali e partecipazioni a collettive in rassegne di livello internazionale. Le sue fotografie arricchiscono collezioni private, fondazioni e musei.

Leggi anche  Siena, Biblioteca degli Intronati: presentazione del libro "108 metri"

La tua opinione