Torino, cinque arresti per sfruttamento e favoreggiamento alla prostituzione

TORINO, 21 DIC – Le facevano venire in Italia con la promessa di un lavoro, ma una volta arrivate anziché le bariste erano costrette a prostituirsi a bordo di camper parcheggiati alla periferia di Torino. I carabinieri hanno smantellato una banda di albanesi; cinque le persone, tra i 30 e i 32 anni, arrestate con l’accusa di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione e dell’immigrazione clandestina.
Quindici le ragazze albanesi, romene e moldave gestite dalla banda, che le controllava a vista con vere e proprie ronde, organizzate in modo da controllare i tempi delle prestazioni e per riscuotere gli incassi in tempo reale. I camper erano piazzati in corso Allamano, a Torino, ma anche a Rivoli e a Grugliasco, comuni della prima cintura del capoluogo.
Alcune giovani hanno provato a uscire dal giro, ma il potere intimidatorio dei loro sfruttatori, e il timore di ritorsioni, le ha fatte desistere.

Leggi anche  Genova, un anno dopo il crollo del Ponte Morandi

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile