Torino, Embraco: accordo sulla sospensione dei licenziamenti

TORINO – Raggiunto l’accordo sulla sospensione dei licenziamenti dell’Embraco, per avere il tempo di operare sulla reindustrializzazione su cui l’azienda e Whirlpool si sono impegnate”. Lo ha annunciato il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda sulla trattativa per i circa 500 licenziamenti del sito produttivo di Riva di Chieri. Fino a fine 2018 i lavoratori avranno lo stipendio pieno. “Siamo soddisfatti – ha detto Calenda – ora l’obiettivo è la reindustrializzazione”.
Per l’azienda “l’incontro di oggi al ministero rappresenta un passo importante nell’ambito di un rinnovato spirito di collaborazione tra Whirlpool Corporation, capogruppo di Embraco Europe, i rappresentanti dei lavoratori, i sindacati e le istituzioni italiane a livello nazionale, regionale e locale”.
Embraco spiega di avere “presentato una nuova soluzione alternativa per sostenere i dipendenti di Riva presso Chieri per un periodo di tempo più esteso, mantenendo le proprie attività operative fino alla fine del 2018”.

Leggi anche  Def, bocciato daĺl' Europa. Grave preoccupazione