Scandalo Facebook, la Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli sospende la propria pagina

NAPOLI, 3 APR – Lo scandalo che ha coinvolto Facebook, accusato di aver condiviso, con la società di marketing Cambridge Analytica, i dati di 50 milioni di utenti, arrivando anche a tracciare telefonate e SMS, ha spinto la Stazione Zoologica Anton Dohrn (SZN) di Napoli a sospendere, in via cautelativa, le attività della propria pagina. Lo rende noto un comunicato del centro di ricerca che sopra nei settori della biologia marina e dell’ecologia.
A prendere la decisione – spiega la nota – è stato il presidente dell’ente di ricerca, Roberto Danovaro. “Il fatto, pur non coinvolgendo, per quanto a nostra conoscenza, direttamente gli utenti della pagina ufficiale della SZN, ha spinto l’Ente a scegliere, momentaneamente e in via cautelativa, di sospendere le attività della pagina, sin quando non avremo la garanzia di riservatezza dei dati dei nostri numerosissimi ‘fan’. Le attività di divulgazione della SZN continueranno con gli altri social media”, è scritto nel comunicato dell’ente, fondato nel 1872.

Leggi anche  Anief convocato dal ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile