Gaza, uccisi 4 palestinesi durante l’ultima protesta “March of Return”

All’inizio della quarta ondata delle proteste di Gaza, 4 palestinesi sarebbero stati uccisi
I palestinesi dicono che 4 persone sono state uccise dai round israeliani durante l’ultima protesta “March of Return”, mentre migliaia di abitanti di Gaza scendono al confine; lanciando volantini, l’esercito israeliano chiede ai palestinesi di stare lontano dalla barriera di confine e di non obbedire alle istruzioni di Hamas.
Elior Levy e Yoav Zitun | Pubblicato: 04.20.18, 14:33

Quattro palestinesi, uno di loro di 15 anni, sono stati uccisi a colpi d’arma da fuoco dalle truppe israeliane venerdì scorso durante le schermaglie con le forze di sicurezza israeliane al confine di Gaza, secondo fonti palestinesi.

Le violenze sono scoppiate in seguito al rinnovo, per la quarta settimana consecutiva, della ” Marcia del ritorno ” messa in scena dai palestinesi nell’enclave costiera nelle ultime settimane, di cui circa 3.000 sono scesi al confine.

Il ministero della salute di Gaza dice che 445 palestinesi sono stati feriti in proteste al confine tra Gaza e Israele, tra cui 96 che sono stati feriti dal fuoco dell’esercito israeliano.

I funzionari dicono che tra quelli feriti venerdì, 174 sono stati trasferiti in ospedale e 271 trattati in cliniche sul campo. Alcuni dei feriti sono stati superati da gas lacrimogeni, colpiti con pallottole di acciaio rivestite di gomma o colpiti da schegge.

Soldati israeliani schierati lungo il confine nel tentativo di prevenire o reagire allo scoppio della violenza, con i funzionari che avvertono che i militari agiranno contro istigatori e sommosse.

Leggi anche  Guerini: "Possibile rimodulare missione in Libia"

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile