Napoli, protesta degli studenti contro il il “caro tasse”

NAPOLI, 24 APR – Prendendo spunto dal noto serial cult di Netflix “La Casa di Carta”, gli studenti oggi hanno protestato a Napoli, contro il “caro tasse”, indossando tute arancioni e la maschera di Salvador Dalì. Il flash mob è andato in scena nel cortile del dipartimento di Lettere dell’Università Federico II, dove sono state sparpagliate banconote finte. Gli universitari dei collettivi Dada e Cau (Collettivo autorganizzato universitario), di Link Napoli, Aula Lp e Aula Flex hanno così voluto sensibilizzare gli studenti sull’aumento delle tasse, per molti quadruplicate o addirittura quintuplicate, con aumenti fino a 600 e 800 euro. “Questo nonostante la Federico II, come ateneo – sottolineano – non offra nulla e nonostante questo Paese abbia tagliato un miliardo di fondi in 10 anni da destinare all’istruzione e alla ricerca. Siamo il secondo Paese con il livello più alto di tassazione universitaria in Europa”. Gli studenti hanno anche acceso un faro su un’iniziativa in programma il 3 maggio, in difesa del diritto allo studio. La manifestazione partirà alle 10 da piazza San Domenico.

Leggi anche  Firenze, ragazza con scooter investe donna di 66 anni

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile

La tua opinione