Eventi, ‘Ballarò significa Palermo’

Sarà un fine settimana ricco di eventi culturali quello che ci aspetta a Palermo. Dentro un evento, un altro evento. Come scatole cinesi. E così dentro ‘Ballarò significa Palermo’ – il progetto di promozione territoriale organizzato dal Comitato ‘Ballarò significa Palermo’ (Ars Nova, Italia Nostra-Palermo, Kleis, Culturae, Insieme per la Cultura), insieme con il Comune di Palermo – ci sono ‘I classici in strada’ e ‘La Giornata nazionale di Italia Nostra per i Beni comuni’. Ma ci sono anche ‘Palermo, spazio ai fiori’, ‘Recuperiamo “Il trionfo di Davide” (di Pietro Novelli, alla Chiesa di San Giovanni all’Origlione), ‘Su & Giù – Un giardino Pop up’, oltre che ‘Ballarò Espò’, che giunge al termine.

Sabato 12 maggio

‘I CLASSICI IN STRADA’ – è un progetto di rete che dal 2013 (sotto il patrocinio dell’USR Sicilia AT Palermo e del Comune dei Palermo) unisce scuola, Università, carcere Ucciardone e associazioni impegnate a vario titolo in un lavoro comune di studio, lettura, scambio e azione sui grandi temi della violenza, dell’esclusione, del conflitto. La grande letteratura esce fuori dalle aule e dalle biblioteche, per arrivare nelle strade. Dalle ore 10 alle ore 13, piazze e cortili di Ballarò, Borgo Vecchio, Brancaccio e Ucciardone diventeranno teatri di incontro e azione cittadina. La città, le scuole e le letture partecipate dei classici, tra i luoghi del Cassaro e di Ballarò.

Sabato 12 e Domenica 13 maggio

‘PALERMO, SPAZIO AI FIORI’– concorso di allestimento con fiori e piante ornamentali di balconi, davanzali, scale, piazze, strade di Palermo e in particolare della Prima Circoscrizione comunale. Due le categorie: residenti ed esercenti. Nell’anno in cui è stato istituito il “Bonus verde”, rendere bello e accogliente il proprio spazio privato significa rendere più bello e accogliente l’ambiente urbano di tutti.

Leggi anche  Palermo, "Moon Castello di Carini"

‘SU E GIU’, UN GIARDINO POP UP’ – quando una strada vuole essere un giardino. Nell’ambito dell’iniziativa ‘Palermo, spazio ai fiori’, si inserisce l’installazione temporanea (lungo tutto il mese di maggio 2018) di un’isola pedonale verde appositamente progettata nella Salita Raffadali, tra Ballarò e il Cassaro. Trasformare un nastro d’asfalto nel cuore del centro storico di Palermo, in un giardino. Un’installazione archtettonica-paesaggistica-artistica realizzata con la collaborazione di LandLabPA – UNIPA, della cooperativa Orto Capovolto, dell’AIAPP-Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio e degli Assessorati al Verde, alla Mobilità e alla Cultura del Comune di Palermo, con la consulenza degli architetti Manfredi Leone e Angelica Agnello. Nel giardino di Salita Raffadali troverà posto anche una nuova opera di Make, street artist di Farm Cultural Park

‘BALLARO’ ESPO’’ – ultimo fine settimana per il villaggio dell’intercultura, che dal 4 maggio è al centro dell’attenzione con i prodotti delle diverse tradizioni culturali esistenti in città, nelle vie del Mercato storico palermitano e al Cassaro. In questa occasione e per la prima volta l’itinerario ‘Ballarò Street Food’ proporrà un’offerta gastronomica coordinata dei soci del Mercato storico.

Domenica 13 maggio

‘GIORNATA NAZIONALE DI ITALIA NOSTRA PER I BENI COMUNI’ – giunta al secondo anno, il suo scopo è quello di promuovere la valorizzazione di ambienti urbani degradati e diffondere la cultura della tutela. Sono due i punti importanti di questa giornata:

il restauro de ‘Il trionfo di Davide’, l’opera di Pietro Novelli riaffiorata nel 2011 all’interno della chiesa di San Giovanni all’Origlione, nell’omonima piazza dell’Albergheria. Durante i mesi di maggio e giugno, Italia Nostra Palermo attiverà una raccolta fondi online tramite una piattaforma di crowdfunding, per completare i lavori di restauro dell’opera. Nel frattempo, per fare conoscere meglio l’opera stessa ed il progetto di restauro, alle ore 10.30 dalla Salita Raffadali partirà un itinerario guidato da esperti, che si concluderà proprio davanti alla chiesa di San Giovanni all’Origlione.

Leggi anche  25 aprile: Campidoglio, no divisioni. Sarà manifestazione unitaria e inclusiva

‘Palermo, spazio ai fiori’ – Prevista la proclamazione dei vincitori.

Al progetto ‘Ballarò significa Palermo’ aderiscono: Associazione ‘Cassaro Alto’, Association francophone de Sicile, Assemblea ‘SOS Ballarò’, Terradamare cooperativa turistica, Associazione ‘Mercato storico Ballarò’, Elementi, Il giardino delle idee, Associazione via Maqueda città, Progetto Albergheria e Capo insieme, Teatro Atlante, CIDI (Centro iniziativa democratica insegnanti), ALAB (Associazione di artisti e artigiani).

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile

La tua opinione