Un Nuovo Bach alla Chigiana di Siena

Viene presentato sabato 12 maggio alle 18 in un concerto speciale presso l’Accademia Musicale Chigiana di Siena (Via di Città, 89) il nuovo CD della Turin Baroque Orchestra e dei solisti dell’Ensemble Sol Invictus (nella foto: Francesca Odling traversiere,
Svetlana Fomina violino e viola, Paola Nervi violino
Nicola Brovelli violoncello, Gianluca Cagnani clavicembalo).

Uscito in questi giorni, il CD (Etichetta Elegia, www.elegiaclassics.com) – già presentato in concerto a Torino ed Ivrea – è dedicato all’Offerta Musicale di Johan Sebastan Bach, che verrà eseguita dal vivo su strumenti d’epoca.

L’Offerta Musicale bachiana ha un significato particolare in questa esecuzione senese, dato che su un lato del Duomo di Siena si trova iscritto proprio quel motto labirintico latino che Bach usava per comporre (‘SATOR AREPO TENET OPERA ROTAS’).
E’ la sera del 17 maggio del 1747. Dopo averlo invitato ed atteso a lungo, Federico di Prussia riceve finalmente Bach nella sua reggia di Sans Souci, a Potsdam. E gli propone un tema enigmatico, il famoso Thema Regium, su cui eseguire una fuga a sei voci obbligate. La sfida del re a Bach è chiara: ‘Vediamo chi sei’.

Di fronte al Thema Regium, Bach improvvisa secondo le forme richieste da Federico, ed il re racconterà sempre con meraviglia quest’esperienza. Poi, però, chiede a Federico di poter trascrivere il tema, per comporre in modo meditato e far stampare le variazioni da lui richieste. Nasce la Musicalisches Opfer. Bach offre al re la stampa dell’opera il 7 luglio dello stesso anno, con una graziosa lettera di presentazione. Risponde ad una sfida con un’altra sfida all’ascoltatore.

Leggi anche  "Amore" in scena al teatro Gobetti di Torino

Quello che Bach presenta al re, infatti, ed oggi agli ascoltatori, è un percorso musicale lineare e labirintico, lieve e denso di contenuti, che non esprime mai del tutto i propri misteri, i propri segreti.

Un percorso misterioso, di grande intensità umana e filosofica, ancora offerto al pubblico con questa nuova esecuzione su strumenti d’epoca.

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile

La tua opinione