Siena: 1,2 di euro per servizi sociali e ricreativi

Il Comune ha ricevuto, all’interno del progetto “CoheSion – concessioni e infrastrutture sociali tra le periferie”, presentato in occasione del bando, approvato con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, relativo a interventi di riqualificazione delle aree urbane degradate, un milione e 200mila euro per intervenire a completamento della palazzina a Taverne d’Arbia, di proprietà della Pubblica Assistenza, da destinare a servizi sociali e ricreativi.

Il contributo sarà utilizzato nei modi definiti dal Protocollo d’Intesa in atto tra Comune e Pubblica Assistenza di Taverne, e servirà a creare uno spazio dedicato agli abitanti del quartiere e come incremento dei punti di aggregazione; il fine ultimo, in piena sintonia con il Bando del Governo, è quello di rafforzare la coesione sociale anche nelle zone periferiche della città, dando loro un senso compiuto di comunità.

La Giunta ha così approvato il Progetto Definitivo del completamento, che integra l’esistente con molte migliorie e novità, redatto da professionisti esterni all’amministrazione comunale: il progetto architettonico è dell’architetta Enrica Burroni e poi ci sono contributi specialistici per gli impianti. Tutto il team è già impegnato nell’approfondimento progettuale che conduce al Progetto esecutivo che sarà poi messo a gara per la realizzazione dei lavori.

Leggi anche  Palermo, rubano l'ufficio postale e si danno alla fuga

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile

La tua opinione