Migranti, bloccate al largo di Pozzallo le navi Protector e Monte Sperone

POZZALLO (RAGUSA), 15 LUG – Sono ancora ferme al largo di Pozzallo nave Protector del dispositivo Fontex e il pattugliatore Monte Sperone della Guardia di finanza che ieri hanno soccorso un barcone con 450 migranti vicino all’isola di Linosa. Secondo quanto si apprende non sarebbe stato ancora ufficialmente assegnato il porto sicuro per lo sbarco.
Nella notte è stata effettuata una ricognizione da parte del medico marittimo di Pozzallo, Vincenzo Morello, e altri operatori sanitari su nave Monte Sperone della guardia di finanza, sulla quale sono presenti molti minorenni. Non ci sono state evacuazioni mediche.

Leggi anche  Migranti, OIM e UNHCR: è necessaria un'azione congiunta da parte dei paesi Ue

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile

La tua opinione