Vaccini,Autocertificazione non utilizzabile in sanità

La circolare Grillo-Bussetti, che prevede l’autocertificazione per i vaccini, “non solo confligge con la vigente normativa sulla certificazione delle vaccinazioni obbligatorie – ha detto ancora il Collegio dei professori universitari di pediatria -, ma contrasta con il DPR 445/2000 che recita ‘I certificati medici, sanitari … non possono essere sostituiti da altro documento”. Posizione sostenuta anche dai presidi: l’autocertificazione non è “utilizzabile in campo sanitario se non a seguito di espressa previsione legislativa”.

Leggi anche  #LimitiZero, l’emofilia della generazione Z raccontata in uno spot

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile

La tua opinione