Nobel, giusto riconoscimento ai pionieri dell’ immunoterapia

Il premio Nobel a James P. Allison e Tasuku Honjo è il più giusto riconoscimento per un lunghissimo lavoro di ricerca che sta permettendo all’oncologia di scrivere una nuova pagina e di cambiare la vita a milioni di pazienti in tutto il mondo. I due scienziati hanno indicato la rotta per nuovi farmaci e tante importanti sperimentazioni che stanno per portare risultati fino a pochi anni fa inimmaginabili.

Riattivare la risposta immunitaria dell’organismo verso le cellule tumorali ha aperto scenari nuovi per le terapie oncologiche, rimpiazzando sempre più, dove possibile, la chemioterapia.

Ora il nostro sforzo sarà valorizzare sempre più la ricerca scientifica per arrivare a individuare i fattori predittivi di risposta terapeutica per ogni tumore. Questo significherà strategie di cura sempre più personalizzate per ogni paziente.

Il Nobel indica al mondo che la lotta ai tumori ha armi sempre più innovative a disposizione. Il nostro Governo compirà ogni sforzo per far arrivare le nuove risposte terapeutiche ai cittadini che ne hanno bisogno in tutto il Paese, senza penalizzare chi vive nei territori più svantaggiati.

Giulia Grillo, ministro della Salute

Armando Bartolazzi, sottosegretario alla Salute

Leggi anche  Per alcuni studi le donne hanno bisogno di dormire 20 minuti in più rispetto agli uomini

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile

La tua opinione