Campidoglio,siglato protocollo con Tribunale Ordinario di Roma per tutela minorenni nelle fasi di conflittualità familiare

, siglato protocollo con Tribunale Ordinario di Roma per tutela minorenni nelle fasi di conflittualità familiare

Roma, 5 novembre 2018 – Rafforzare il lavoro dello Sportello Famiglia Spazio Ascolto per tutelare i minorenni nel superamento delle fasi di conflittualità familiare, puntando soprattutto sulle potenzialità delle figure genitoriali e orientando le famiglie verso percorsi di mediazione e sostegno presenti sul territorio. Con questo obiettivo fondamentale Roma Capitale e il Tribunale Ordinario di Roma hanno siglato un protocollo d’intesa della durata di 3 anni, per garantire adeguate risposte al crescente aumento della disgregazione familiare e dei divorzi di coppie con figli, sempre più caratterizzati da criticità.

Le persone destinatarie del servizio, situato presso la sede del Tribunale Ordinario di Roma – I Sezione Civile – Famiglia, sono coppie che presentano un’elevata conflittualità e i loro figli minorenni. L’intesa vuole soprattutto implementare il lavoro dello Sportello con i servizi del Territorio, con i ‘centri per le famiglie’ e con le scuole di appartenenza.

È infatti necessario definire una rete allargata, sempre più ampia e profonda, che consenta un efficace sostegno ai minorenni. In particolare è determinante la collaborazione con i Giudici per l’individuazione condivisa di metodologie comuni che riducano la conflittualità.

Roma Capitale si impegna a:

-Garantire la presenza di un assistente sociale presso lo Sportello
-Prevedere, nel Piano Sociale Cittadino, lo ‘Sportello Famiglia Spazio Ascolto’ come azione di sistema permanente

-Sviluppare una maggiore diffusione di ‘Centri per le famiglie’ nel territorio di Roma Capitale

Il Tribunale Ordinario di Roma si impegna a:

-Mettere a disposizione un locale idoneo alle attività dello sportello, opportunamente attrezzato

-Fornire informazioni ai Servizi Sociali riguardo le questioni pendenti

Leggi anche  Borraccino: “#LiberiEUguali, ci vuole un piano femminista

-Facilitare, in caso di urgenza, il rapporto tra i Giudici affidatari e il servizio affidatario

-Individuare un giudice delegato quale referente dello Sportello

“Questo Protocollo costituisce un nuovo tassello del nostro percorso finalizzato a rafforzare diritti e tutele per l’infanzia e l’adolescenza. Costruire sinergie tra istituzioni è fondamentale perché consente di lavorare sulla base di reti e con approccio integrato, assicurando così farsi carico del minorenne e della famiglia nel pieno rispetto delle Convezioni internazionali in materia e con servizi omogenei su tutti i territori”, spiega l’Assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre.

“Obiettivo primario è far in modo che i genitori possano continuare a svolgere il proprio ruolo, tramite percorsi di mediazione e di sostegno, evitando che difficoltà e conflitti si ripercuotano sui figli. Ringrazio la Presidente Franca Mangano, già Presidente della Prima Sezione Civile, e l’Assessora Baldassarre per il loro ruolo determinante alla prosecuzione della collaborazione”, spiega il Presidente del Tribunale Ordinario di Roma Francesco Monastero.

La tua opinione