Campidoglio:mostre eventi e appuntamenti per il weekend

Campidoglio: mostre, eventi e appuntamenti per il weekend 

Per le giornate del 21, 22 e 23 dicembre in programma visite alle mostre, incontri per bambini e adulti, attività, eventi, spettacoli, concerti

Roma, 20 dicembre 2018 – Roma capitale della cultura. La città, viva e attiva, raccoglie ogni giorno un fitto calendario di incontri, eventi, mostre, attività. Eccone alcuni per il fine settimana di venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 dicembre.

Un fine settimana ancora più ricco di appuntamenti per tutti venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 dicembre, per accogliere le festività di Natale in tutti i Musei Civici della Capitale. Tutti gli eventi sono promossi da RomaCapitaleAssessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con l’organizzazione diZètema Progetto Cultura.

Questa settimana la manifestazione Nel week end l’arte si anima propone i suoi incontri serali con la musica a partire da sabato 22 dicembre alle 20.30 ai Musei Capitolini con un concerto di Ambrogio Sparagna, a cura di Fondazione Musica per Roma, in Sala Pietro da Cortona.

A seguire, Fermarono i Cieli, le Canzoncine spirituali di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori, all’Esedra di Marco Aurelio alle 21.00, e in replica alle 22.45, con l’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica diretta da Ambrogio Sparagna e la partecipazione straordinaria di Peppe Servillo.

Palazzo Nuovo alle 21.45 Duo Pifferari, il virtuosismo e l’armonia delle zampogne di Marco Tomassi e Marco Iamele, liutai e musicisti tra i più apprezzati in Italia in questo genere. Con Marco Tomassi e Marco Iamele.

In Sala Pietro da Cortona alle 22.15, Venite alla capanna, ninne nanne e novene di Natale della tradizione degli Appennini, proposte da Anna Rita Colaianni con accompagnamento di strumenti musicali dimenticati. Con i solisti dell’Orchestra Popolare Italiana.

Ancora musica al Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese, domenica 23 dicembre alle 11.30 con Daniele Tittarelli e Marco Acquarelli, due musicisti che affrontano un repertorio di brani originali, rivisitazioni e musica improvvisata. A cura di Casa del Jazz per Musica per Roma.

I più giovani, sabato 22 dicembre al Museo Casal de’ Pazzi alle 11.00, si potranno cimentare con il laboratorioUomini a confronto per riconoscere i diversi tipi umani che hanno avuto un peso particolare nella storia dell’evoluzioneCon l’aiuto degli operatori e di modelli 3D, i ragazzi saranno guidati al riconoscimento di similitudini e differenze morfologiche per cercare confronti e individuare le specie di appartenenza, la loro posizione nel decorso evolutivo, e associare le varie specie ad aree geografiche e ambienti. Inoltre dovranno descriverne i modi di vita.

Le avventure continuano nel pomeriggio nelle Mystery Rooms per conoscere la storia e l’arte attraverso il gioco. Due gli appuntamenti: sabato 22 dicembre alle 15.00 e alle 16.30 al Museo Napoleonico con Album Bonaparte – Indagine nel passato, presente e…futuro di una famiglia, rivolto a un pubblico curioso, appassionato di storia e di mistero, che potrà esercitare la propria immaginazione muovendosi da un indizio all’altro. Dentro le vetrine, nelle librerie, ben nascosto dietro la magniloquenza dei ritratti ufficiali si nasconde, infatti, un universo di tracce, oggetti, disegni, doni, che parla della famiglia Bonaparte e delle relazioni misteriose che intercorsero tra i suoi membri. Si comincia con una sorta di seduta spiritica collettiva che rievoca la vita contenuta negli oggetti per poi muoversi tra le stanze entrando in relazione con la collezione del museo e tentare di ricomporre l’album di famiglia.

Tornano i misteri, i segreti e le avventure di Mistery Rooms anche domenica 23 dicembre, al Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco alle 10.30 e alle 14.00. Le mani sul museo – Concerto avventura per salvare il Museo Barracco si trasformerà, in corso d’opera, in una vicenda densa di mistero. Un custode scomparso, un funzionario pazzo ma, soprattutto, la perdita dell’unico fondamentale documento in grado di evitare la distruzione del Museo da parte di un’agguerrita multinazionale daranno il via a una vera e propria caccia al tesoro tra le sale del museo in cui i partecipanti andranno alla ricerca degli indizi utili al ritrovamento dell’importante documento.

Questo fine settimana sono numerosi gli appuntamenti dedicati ai piccoli visitatori, a cominciare da un’originale caccia al tesoro/memory, Il Tesoro tra le mura, proposta del Museo delle Mura alle 10.00 di sabato 22 dicembre. I bambini, divisi in squadre, riceveranno alcune carte che rappresentano dettagli della Porta Appia/San Sebastiano, una delle più imponenti e meglio conservate del circuito delle mura aureliane; subito si partirà alla ricerca della carta gemella lungo il percorso museale. A cura dei Volontari del Servizio Civile Nazionale.

Alle 15.30 e 16.00, sempre sabato 22 dicembre, Scienza divertente al Museo Civico di Zoologia. In Scienziati sotto zero, i bambini andranno alla scoperta degli animali che vivono fra i ghiacci. I piccoli partecipanti potranno interagire con reperti naturalistici (pelli, corna, artigli e mantelli) del Museo per conoscere le caratteristiche principali degli ambienti più freddi del nostro pianeta e degli incredibili esseri viventi che ne fanno parte.Domenica 23 dicembre (ore 15-16 e 17) Zoochristmas game sarà un’occasione speciale per vivere un Natale da scienziato, ripercorrendo il lungo cammino di Babbo Natale dalla sua terra fino al nostro paese. Saranno utilizzate le carte “MuseoGame” realizzate ad hoc, enigmi ed elementi che permetteranno ai bambini di procedere nell’esplorazione delle sale espositive del Museo in maniera accurata e dinamica alla ricerca degli animali legati alla festività del Natale.

Leggi anche  Napoli, Salvini:"verrò personalmente a fare gli sgomberi"

Domenica 23 dicembre alle 10.30 al Museo di Roma Cartoline dal MuseoOggi divento un’opera d’arte: i piccoli visitatori saranno i veri e propri protagonisti delle vicende narrate dalle opere custodite nel Museo. Attraverso una modalità interattiva sarà stimolata la capacità di osservare e di memorizzare i personaggi e le storie narrate. I bambini potranno “vestire i panni” dell’opera scelta, attraverso l’uso di oggetti, come vestiti e gioielli, indossati dai personaggi rappresentati nei dipinti.

Alle 10.30 di domenica 23 il Museo di Casal de’ Pazzi – a cura dello staff del Museo e dei Volontari del Servizio Civile Nazionale – propone Ambo, terno, quaterna…rio! Una divertente tombola per visitatori di ogni età. A ogni numero è legato un aspetto della vita nel lontano Pleistocene, dalle piante, agli animali fino alla vita quotidiana degli uomini che già abitavano nel territorio romano. Sono previsti piccoli premi finali.

Al Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, visibile fino al 6 gennaio 2019, un presepe molto semplice, ma di grande impatto emotivo, parte della vasta collezione dell’architetto Roberto Nivolo, allestito in un’apposita vetrina nella sala della I guerra mondiale del Museo, in cui sono presenti solo il bambinello, che ha per culla una scheggia di granata, e San Giuseppe: un vero e proprio “presepe di guerra”.

Tra le mostre in corso da visitare nel fine settimana, La Roma dei Re. Il racconto dell’Archeologia e I Papi dei Concili dell’era moderna. Arte, Storia, Religiosità e Cultura ai Musei Capitolini.

Al Museo di Roma Paolo VI. Il Papa degli artisti, una mostra per ripercorrere la storia degli ultimi tre concili dell’età moderna che hanno determinato nella storia della Chiesa radicali cambiamenti, sia sul fronte teologico-dottrinale, sia sul versante artistico. Continua Il Sorpasso. Quando l’Italia si mise a correre: 160 scatti, videoinstallazioni e documentari che tracciano il ritratto collettivo degli italiani e dell’Italia della rinascita.

Nel chiostro-giardino della Galleria d’Arte Moderna di via Crispi è da vedere l’installazione etica di Antonio Fraddosio Le tute e l’acciaio, dedicata agli operai dell’Ilva e alla città di Taranto. Ai Musei di Villa Torlonia la collezione di Francesco Principali, fine e raffinato collezionista di arti decorative del XX secolo, si integra perfettamente, nella mostra Metamorfosi del quotidiano, con lo stile liberty e le vetrate artistiche della Casina delle Civette. Mentre aCasino dei Principi Discreto continuo – Alberto Bardi. Dipinti 1964 / 1984 ripercorre la ricerca artistica di Aberto Bardi.

Oltre alla straordinaria Lisetta Carmi. La bellezza della verità, al Museo di Roma in Trastevere è in corso la mostra Vento, caldo, pioggia, tempesta. Istantanee di vita e ambiente nell’era dei cambiamenti climatici con la quale, attraverso un percorso di fotografie, Greenpeace racconta come i cambiamenti climatici non siano così distanti nel tempo e non riguardino solo paesi e luoghi lontani da noi.

Al Museo dell’Ara Pacis la grande mostra dedicata a uno dei simboli del cinema italiano nel mondo: Marcello Mastroianni. Attraverso i suoi ritratti più belli, i cimeli e le tracce dei suoi film e dei suoi spettacoli, le immagini e i racconti, gli scritti, le testimonianze, le recensioni, sono raccontate tutta la carriera e la vita di questo straordinario attore, dal successo delle sue interpretazioni cinematografiche al suo percorso meno noto sulle scene teatrali. AlMuseo Carlo Bilotti due mostre: Balla a Villa Borghese, che presenta un focus incentrato esclusivamente sulle opere dipinte dall’artista nella Villa, con un’indagine sulla sua prima produzione pittorica che, non ancora futurista, è già rivolta allo studio della luce e del colore. E L’acqua di Talete. Opere di José Molina, una mostra, curata da Roberto Gramiccia, sulle origini del pensiero occidentale. Al Museo Ebraico di Roma e al Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco la mostra sull’archeologo e mercante d’arte Ludwig Pollak (Praga 1868 – Auschwitz 1943). Le opere in mostra ripercorrono la storia professionale e personale del grande collezionista: dalle sue origini nel ghetto di Praga, agli anni d’oro del collezionismo internazionale, alla tragica fine nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau.

Leggi anche  Migranti Sea Watch 3, il sindaco di Siracusa:"li accogliamo.Salvini i porti rimangono chiusi"

Ai Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali Viaggio nel Colosseo – Magico fascino di un monumento, una mostra grafica sul fascino che “la magia” del Colosseo ha sempre esercitato su Gerhard Gutruf, attraverso una selezione di opere realizzate in tecniche e formati differenti, ma accomunate dallo stesso spirito, espressione della chiave interpretativa assolutamente originale del pittore, erede del pensiero iconografico classico e artista intimamente e culturalmente “europeo”.

Io So(g)no. Sguardi dei minori stranieri non accompagnati sulla loro realtà e i loro sogni è la mostra fotografica alMuseo delle Mura rivolta a minori stranieri non accompagnati accolti a Roma, che nasce da un progetto dell’UNHCR, Agenzia ONU per i Rifugiati, in collaborazione con l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza (Agia). Durante l’attività formativa 15 minori tra i 14-17 anni hanno intrapreso un’esperienza che li ha portati alla conoscenza del medium fotografico e alla comprensione delle metodologie di utilizzo di strumenti professionali e non attraverso la sperimentazione. Io So(g)no narra attraverso le immagini la quotidianità e i sogni dei ragazzi coinvolti.

Anche L’Ara Com’era, al Museo dell’Ara Pacis, continua il suo racconto multimediale, tra storia e tecnologia, tutte le sere, fino al 6 gennaio 2019, dalle 19.30 alle 23.00. La visita multisensoriale immerge i visitatori, tra ricostruzioni in 3D, computer grafica, realtà virtuale e aumentata, in un ambiente a 360° in cui possono ammirare uno dei più importanti capolavori dell’arte romana con i suoi colori originali e il Campo Marzio (ultimo ingresso ore 22.00). www.arapacis.it

Alla Casa del Cinema di Villa Borghese è in corso fino al 10 gennaio 2019 Aspettando Via col vento…Vivien Leigh. La mostra, dedicata a una delle attrici più famose della storia del cinema, curata da Giulio D’Ascenzo e Elisabetta Centore, racconta la carriera teatrale e cinematografica di Vivien Leigh attraverso foto, locandine, fotobuste, manifesti, brochure, libri e riviste. Un’ampia sezione di questa esposizione sarà dedicata a Via col vento che nel 2019 compirà 80 anni!

Alla Casa della Memoria e della Storia, venerdì 21 dicembre si possono visitare le installazioni di Fabrizio DusiDON’T KILL 1938. La mostra, a ingresso libero, evoca il drammatico tema delle leggi razziali, emanate dal regime fascista nel 1938.

Per i possessori della MIC card è gratuito l’accesso ai Musei Civici e ai siti archeologici e artistici della Sovrintendenza Capitolina. Sono inoltre gratuite le visite e le attività didattiche che rientrano nel biglietto d’ingresso al museo. Ricordiamo che la MIC può essere acquistata da chi vive o studia a Roma al costo di 5 euro e permette l’ingresso illimitato per 12 mesi nel Sistema dei Musei in Comune. Per info:www.museiincomuneroma.it

Le proposte del Teatro di Roma nel week end danno appuntamento al Teatro Argentina con il capolavoro eduardiano Questi Fantasmi!, nell’allestimento di Marco Tullio Giordana, portato in scena dalla Compagnia di Luca De Filippo, con a capo Carolina Rosi, nel segno dell’immenso patrimonio culturale di una delle più antiche famiglie della tradizione italiana che ha fatto la storia del teatro del Novecento. Sempre all’Argentina prosegueSussi e Biribissi di Collodi Nipote. Un classico per bambini da riscoprire, con la regia di Giacomo Bisordi. Scritto nel 1902, è il racconto delle peripezie di una coppia di giovani amici e di un curioso quanto saccente Gatto parlante. Al Teatro India in scena Studio da Le Baccanti: Emma Dante affronta Euripide nel suo stile fisico, sfacciato, possente, confrontandosi con uno dei testi più sanguinari dell’antica tragedia greca. Al Teatro TorloniaMassimo Di Michele porta in scena Felicità…Tà…Tà, un concentrato imprevedibile e dissacrante di comicità: un varietà come quelli di una volta, una cornucopia di atti unici, irriverenti e surreali attinti dallo straordinario e multiforme repertorio di Achille Campanile, dalla sua unica ed eccellente capacità di scrittura fondata su una irripetibile e originale vis ironica.

Al Palazzo delle Esposizioni sono in corso ben quattro esposizioni: Pixar. 30 anni di animazionePiero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988 – 2016Roma fumettara e Giappone a colori.

Sabato 22 alle 16 in programma Dietro le storie, laboratorio per bambini e famiglie che svela cosa c’è dietro la realizzazione di capolavori d’animazione come Toy StoryCarsRatatouille o Inside Out. Per la rassegna cinematografica Passione Pixar alle 17 verrà proiettato in sala cinema Gli Incredibili, una normale famiglia di supereroi.

Domenica 23 alle 11 si terrà il laboratorio d’arte Pollicino va in Giappone, un viaggio tra i libri e le fiabe giapponesi per scoprire differenze e punti di contatto tra culture lontane. Un laboratorio per creare nuove storie mescolando mondi diversi a partire dai personaggi più conosciuti e amati.

Leggi anche  L’UNHCR chiede 135 milioni di dollari USA per assistere le persone in fuga dall’inasprirsi delle violenze di Boko Haram

Al Macro Asilo sabato 22 alle 17 Appunti dal G.R.A. di Giorgio de Finis, incontro e film. I tre mesi di derive urbane intorno al Grande Raccordo Anulare organizzate dal collettivo Stalker nella primavera del 2009, alla scoperta del nuovo fronte della città di Roma. Partecipano tra gli altri Francesco Careri, Giulia Fiocca, Lorenzo Romito. Al termine dell’incontro, la proiezione dei 60′ montati in occasione della Biennale di Rotterdam.

Sabato 22 dicembre alle 18 lectio magistralis di Claudia Salaris dal titolo Alla festa della rivoluzione. Artisti e libertari con D’Annunzio a Fiume. L’impresa fiumana viene spesso considerata un episodio precursore del fascismo, ma coagulò una quantità di esperienze diverse, desideri di libertà e velleità rivoluzionarie. Un lungo e febbrile carnevale all’insegna della provocazione, in linea con le avanguardie artistiche del tempo, ma anche un momento di ribellione come lo sarà il Sessantotto.

Sabato 22 dalle 20 alle 22 in programma la performance Terranido di Marcho Gronge. Materia plasmata, composizioni audio dal vivo e azione performativa. Un percorso di strutture sonore fra strumentazione vintage, “robatrovata” in cortocircuito e registrazioni d’ambiente. Suono: Rumore Austero. Installazione: Luisa Gianfelici. Danza: Alessandra Cristiani e Maddalena Gana.

Al Mattatoio è in corso fino al 6 gennaio Emerging Talents, il primo e unico festival in Italia che punta l’attenzione sui fotografi emergenti più talentuosi al mondo. Mostre, incontri e workshop per conoscere la fotografia contemporanea in Italia e all’estero. Un progetto espositivo che promuove i fotografi già protagonisti di importanti riconoscimenti internazionali le cui opere sono esposte per la prima volta in Italia.

La Pelanda presenta l’undicesima edizione del Talent Prize, il premio promosso da Inside Art e ideato da Guido Talarico. Esposti nel Teatro 2 e Foyer 2 dello spazio romano le opere della vincitrice del Talent Prize, dei nove finalisti e dei premi speciali selezionati dai principali sostenitori del concorso. L’esposizione, a cura di Fabrizia Carabelli ed Elena Pagnotta, si presenta come un percorso eterogeneo che mostra quelle che sono le ricerche e le tecniche sperimentate negli ultimi anni dagli artisti under 40. Un panorama vasto ed esaustivo che dà spazio a installazioni, sculture, dipinti, video e lavori sonori che dialogano in modo armonico nelle due ampie sale del museo capitolino.

All’Auditorium Parco della Musica, nella Sala Santa Cecilia venerdì 21 dicembre alle 20.30 e sabato 22 alle 18 l’Accademia di Santa Cecilia propone il secondo appuntamento con Manfred Honeck , sarà nuovamente alla guida dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, per accompagnare il pubblico ceciliano alle soglie delle festività natalizie. Il Direttore austriaco proporrà un programma a lui particolarmente congeniale, tutto incentrato sulla produzione musicale teatrale, omaggio alla Vienna fin de siècle. Inizio sfavillante con l’Ouverture dell’Operetta Il Pipistrello, una delle più celebri di Johann Strauss, per poi passare al virtuosismo  del Concerto n. 1 di Carl Maria von Weber che vedrà protagonista Alessandro Carbonare, Primo clarinetto solista dell’Orchestra di Santa Cecilia. Il travolgente ritmo di valzer di Hereimspaziert op. 518 di Carl Michael Ziehrer – uno dei più brillanti rivali dei fratelli Strauss – trasporterà idealmente tutti a un ballo alla Corte imperiale di Vienna e ancora all’insegna dell’agilità musicale dell’operetta, sarà la maestosa Ouverture del Poeta e Contadino di Franz von Suppé, prima della conclusione della serata con la Suite – arrangiata dallo stesso Honeck – tratta dall’opera Rusalska di Dvořák.

Settimana prenatalizia all’Auditorium Parco della Musica in cui si inizia a entrare nel vivo della programmazione delle feste. Molte le proposte: da Indaco Project il 21 dicembre fino ad arrivare al primo doppio appuntamento 22 e 23 dicembre con la carta bianca a Luca Barbarossa in cui il cantante romano racconterà e canterà  la sua Roma di oggi e di ieri insieme a numerosi ospiti a sorpresa. Domenica 23, infine, un altro artista romano in scena Massimo Di Cataldo. La settimana segna anche l’inizio del tradizionale Roma Gospel Festivalcon tre serate consecutive insieme a uno degli ensemble più amati del mondo: Walt Whitman’s Soul Children  of Chicago  il 21,22,23 dicembre. Proseguono le attività del Villaggio di Natale con il mercatino e la pista di ghiacciotutti i giorni dalle 11 alle 20 la pista fino alle 24.  

La tua opinione