Al carcere di Torino 9 detenuti a rischio terrorismo

Al carcere di Torino 9 detenuti a rischio terrorismo

In un seminario del Garante e del Consiglio regionale, ci si forma contro la radicalizzazione.

Il Garante dei Detenuti e il Consiglio regionale in campo per prevenire il fenomeno della radicalizzazione violenta nelle carceri piemontesi: se ne parlerà nel seminario di formazione che si terrà venerdì 15 e sabato 16 febbraio nella Sala Colonne del Comune di Torino.

L’iniziativa, realizzata in collaborazione con Città di Torino, Garante nazionale, Garante di Torino e il progetto Fair (Fighting against Inmates’ Radicalisation), “mira ad affrontare un fenomeno al centro dell’attenzione pubblica europea dopo gli attentati di Parigi e Bruxelles, dove il filo comune è rappresentato dalla radicalizzazione avvenuta all’interno di strutture carcerarie. Con questa due giorni vogliamo aprire una riflessione anche in Italia, partendo dal Piemonte, grazie a esperti nazionali e internazionali di diverse discipline”, ha spiegato il Garante della regione Piemonte Bruno Mellano.

Oggi nel carcere di Torino sono 9 le persone messe sotto osservazione, 5 ad alto rischio (di cui 2 in alta sicurezza), 1 rischio medio e 3 a basso rischio.

Leggi anche  Greta all'Onu: "Siamo all'inizio di una estinzione di massa"

La tua opinione