Requisiti per l’indennità di disoccupazione 2019

Quali sono i requisiti per poter presentare la domanda di disoccupazione 2019?

L’indennità di disoccupazione 2019 è destinata a tutti i lavoratori che hanno perso involontariamente il lavoro ad esclusione delle seguenti categorie:

  • i dipendenti a tempo indeterminato delle pubbliche amministrazioni;
  • gli operai agricoli a tempo determinato o indeterminato.

Potranno invece chiedere la Naspi i seguenti lavoratori, che hanno perso il posto involontariamente:

  • apprendisti;
  • dipendenti della pubblica amministrazione con un contratto a tempo determinato;
  • personale artistico con contratto subordinato a tempo determinato;
  • soci lavoratori di cooperative con un rapporto di lavoro subordinato.

L’ultima novità è l’addio definitivo all’indennità di mobilità e per i lavoratori che hanno subito licenziamenti collettivi verrà corrisposta la nuova disoccupazione, la Naspi. Cambia l’importo dell’indennità percepita che non è più quello della cassa integrazione ma segue le nuove regole stabilite per i beneficiari di Naspi.

Oltre a queste categorie potranno fare richiesta del sussidio di disoccupazione anche:

  • lavoratrici che hanno presentato le dimissioni nel periodo della maternità, perché si tratta di dimissioni per giusta causa;
  • lavoratrici madri obbligate a presentare le dimissioni durante il periodo tutelato dalla maternità;
  • lavoratori che sono stati licenziati per motivi disciplinari.

Dato che l’interpretazione della situazione è personale non si può escludere il lavoratore dal sussidio di disoccupazione.

Come fare domanda di disoccupazione

Molti lavoratori a questo punto si staranno però chiedendo: come si deve presentare la domanda di disoccupazione e quali sono i documenti necessari?.

La domanda di disoccupazione deve essere presentata entro 68 giornidalla perdita del posto di lavoro. La domanda per richiedere la disoccupazione dovrà essere inviata esclusivamente in modalità telematica, attraverso il sito dell’Inps.

Leggi anche  Palermo, Sinistra Comune: " Tari, nessuna stangata. Strumentalizzazione da parte di alcune minoranze

Per svolgere le pratiche si dovrà essere in possesso del Pin dispositivo. Nel caso in cui non se ne fosse in possesso ci si potrà rivolgere al patronato e farsi guidare nelle pratiche per la richiesta.

La tua opinione