Rsa l’Uliveto (Firenze): i lavoratori della Cooperativa Liberastamani in presidio e sciopero.

Rsa l’Uliveto (Firenze): i lavoratori della Cooperativa Liberastamani in presidio e sciopero. Ladenuncia Fp Cgil: “Diminuzione del personale nei turni, riorganizzazione dei servizi non concordata”. Si chiede la riapertura del tavolo con l’azienda e un confronto con Sds, Usl e Comune

Firenze, 18-3-2019 – Rsa l’Uliveto(Firenze): i lavoratori della Cooperativa Libera,con la Fp Cgil,stamani hannoscioperato (ottima adesione) e fatto un presidio (molto partecipato) davanti alla Rsa l’Uliveto in via del Crocifisso del Lume. Le ragionidell’iniziativa sono da ricondurre alla ostinata volontà della Cooperativa Libera di non concordare col sindacato tempi e modi della riorganizzazione dei servizi, dei turni di lavoro, dei carichi di lavoro. Ciò è aggravato dalla riduzione stabile di personale nei vari turni e con la novità della riduzione di una unità di assistenza notturna, con il rischio di lasciare sguarnita la sorveglianza e l’assistenza a un piano del cosiddetto “plesso Uliveto”. Inoltre, la riduzione stabile delle ore contrattualmente definite individualmente per ogni singolo lavoratore, come proposto dalla Cooperativa Libera, dovrebbe, a parere del sindacato, essere concordata ai tavoli istituzionali, in quanto la riduzione complessiva delle ore contrattuali determina un esubero di personale pari a circa 8 unità. Ilavoratori chiedonoquindi alle Istituzioni competenti che concordino col sindacato incontri utili all’acquisizione dei dati delle condizioni qui richiamate. Nel ricordare che la Cooperativa Libera è subentrata nella gestione della Rsa alla Cooperativa Uliveto in virtù di un passaggio disciplinato dal codice civile, non si comprende la riduzione del personale perché, appunto, tutelato dal codice civile; se contrariamente c’è riduzione di personale, tale tutela pare non essere applicata e di conseguenza il percorso di gestione degli esuberi deve seguire altra via, disciplinata da altre disposizioni di legge.La Fp Cgil ritieneutile la riapertura del tavolo negozialecon l’azienda e un confronto Società della Salute, USL Toscana Centro e Comune di Firenze.

Leggi anche  Arezzo, scoppia incendio in un capannone

Riferimento: Luca Pasqualetti, Fp Cgil Firenze

La tua opinione