Milano, cadavere mutilato e bruciato. Fermati due uomini

Due uomini sono stati fermati nell’indagine sul cadavere mutilato e bruciato, verosimilmente un uomo, trovato sabato sera a Milano in un gabbiotto dei rifiuti in via Cascina dei Prati alla Bovisasca. Uno dei due fermati, bloccato mentre girovagava a Milano, ha 38 anni ed è il proprietario dell’appartamento in cui è avvenuto il delitto. Da tempo in Italia “ha precedenti per furto”, spiegano gli investigatori. L’altro fermato, un 21enne colombiano incensurato da circa un mese nel capoluogo lombardo, è stato fermato a Malpensa “a poco minuti dal decollo di un volo per Madrid”. In tasca aveva un biglietto comprato lo stesso giorno, spiega il capo della Squadra Mobile, Lorenzo Bucossi.

Leggi anche  Siena, emessa l'ordinanza per la prevenzione e il controllo delle zanzare tigre

La tua opinione