Salvini a Di Maio:””Io rispondo col lavoro e con i fatti”

Ancora un botta e risposta tra i vicepremier. Ai giornalisti che chiedevano un commento alle parole di Luigi Di Maio, che si è detto preoccupato per le alleanze della Lega in Europa con chi nega l’Olocausto, Matteo Salvini a Genova ha risposto: “Io lavoro, io rispondo col lavoro e con i fatti. Questa gente che cerca fascisti, comunisti, nazisti, marziani venusiani… i ministri sono pagati per lavorare. Io sono pagato per mantenere ordine pubblico e sicurezza”. “Se invece di polemizzare – ha aggiunto Salvini, a margine di un incontro in Prefettura – si lavorasse di più, si sbloccassero i cantieri fermi, l’Italia sarebbe un Paese migliore”. “Anche in queste ore – ha proseguito il leader della Lega – una nave Ong che stava arrivando in Italia ha cambiato indirizzo e sta andando da un’altra parte. Vuol dire che l’Italia difende i suoi confini. Mi piacerebbe che tutti i ministri avessero la stessa concretezza sbloccando cantieri, facendo ripartire opere pubbliche”. 

Leggi anche  Orlando:" Conte tuteli italiani da ombra di influenza mafiosa su azione del Governo"

La tua opinione