Palermo Pride: “Dudi e la principessa con la barba”

“Dudi e la principessa con la barba” è l’evento che il Palermo Pride presenta insieme a Libreria Dudi domenica 14 aprile alle 10.30 nell’ambito della manifestazione La Domenica Favorita.

La Mik, drag queen con la barba, creazione esclusiva del make up artist Michele Costagliola che pure la impersona, si veste da principessa per leggere ad alta voce ai bambini dai zero a novant’anni le storie scelte tra i libri di racconti che riescono, nella semplicità di una narrazione dedicata ai piccoli, a parlare di diritti Lgbt+ ovvero di diritti civili. Storie come “Una bambola per Alberto” o “Julian è una sirena”, simili a quelle lette a decine di bimbi, genitori e passanti al Palermo Pride Village 2018 durante un pomeriggio che è stato a più voci ritenuto “il momento più politico” del Pride 2018.

“Dudi e la principessa con la barba” così è un format che il Pride decide di riproporre: “C’è chi racconta le favole alle mamme e ai papà chiamando “difesa della famiglia tradizionale” quella che in realtà è una costante campagna di discriminazione – sottolinea il direttivo di Coordinamento – Noi preferiamo raccontare storie, quelle vere, ai bambini e alle bambine, qualunque sia il genere e l’orientamento sessuale dei loro genitori”.

“Per la seconda volta e con grande entusiasmo siamo felici di partecipare come parte attiva a questa iniziativa che consideriamo importantissima per la città. Dudi da sempre e con grande attenzione intende schierarsi contro ogni discriminazione – commentano le libraie di Dudi – Abbiamo particolarmente a cuore la lotta alla discriminazione di genere, che nella creazione dello stereotipo trova il suo naturale e più odioso sviluppo, perché è quella più con la quale i bambini e i ragazzi vengono maggiormente in contatto attraverso la lettura”.

Leggi anche  Roberto Formigoni ha lasciato il carcere di Bollate e sconterà i domiciliari

“È importante creare incontri come questo perché si deve potere parlare ai bimbi di tutto ciò che esiste – dice Michele Costagliola – per loro è bello oltre che normale vedere una principessa barbuta che racconta loro di famiglie composte da due mamme o due papà”.


La tua opinione