Palermo, Lo stile di Bartolotta&Martorana

L’evento nasce dalla collaborazione tra lo stesso atelier ed il brand che propone una nuova visione di capi dal gusto neoclassico uniti a materiali tecnologici e lavorazioni artigianali. Una techno couture con abiti romantici ma moderni. Le loro collezioni sono viaggi a cavallo di epoche differenti, dagli eroi epici allo stile drammatico, intenso e teatrale di Alexander McQueen. «Volevamo concepire i vestiti come opere d’arte indossabili, che rendano unico ogni momento – spiegano Simone Bartolotta e Salvatore Martorana -. Unica protagonista la nostra donna, una moderna eroina, determinata, coraggiosa e sempre passionale, il cui corpo viene esaltato attraverso linee e trasparenze sempre nuove».

La nuova collezione della maison, dal titolo “Questo deve essere un sogno”, presenta abiti che richiamano un’atmosfera onirica, in cui sfumature giocose e armoniche ricordano figure misteriose e le protagoniste delle favole. La palette va dall’azzurro al

La nuova collezione dai richiami onirici

rosa, verde, giallo a esprimere dolcezza e gioia. Applicazioni luminose e ricami tridimensionali impreziosiscono i capi, le sete si affiancano ai tessuti tecnici, le morbidezze ai volumi più sostenuti.

Il matrimonio tra Gigante e  Bartolotta&Martorana, un’idea di Daniela Pagano

«Il trunk show vuole andare ben oltre la solita sfilata – ha dichiarato Daniela Pagano,architetto, bridal stylist, consulente wedding, nonché anima di Gigante Boutique -, vuol essere un’occasione per apprezzare l’intera collezione che si ispira ad una donna raffinata ed elegante, sensuale e femminile. Tutti gli abiti rappresentano un esempio di artigianato artistico sartoriale di qualità superiore, capace di stupire e anticipare i tempi».

Leggi anche  Tendenze autunno 2018

La tua opinione