Salvini: “Sulla lotta alla droga, sì, il governo può cadere”

Sulla lotta alla droga, sì, il governo può cadere. Tra il fascismo che non c’è e la droga che c’è preferisco combattere la droga”. Lo ha detto il vicepremier Matteo Salvini nel corso di ‘Otto e mezzo’ su La7. Il ministro dell’Interno ha ribadito di volere la chiusura dei cannabis shop. “Non vendono cannabis? Certo, allora vendono margherite, o la torta pasquale di mia nonna”, ha ironizzato in risposta alle affermazioni della collega ministra della Salute, Giulia Grillo, che gli aveva fatto notare come “nei canapa shop non si vende droga e non bisogna dare informazioni sbagliate”. “Siamo tutti contro la droga ma basta minacciare il governo” ha scandito il vicepremier Luigi di Maio. “Ogni persona è contro la droga, lo sono anche le vittime stesse – ha sottolineato – La droga non è qualcosa che si muove da sola, la muovono gli spacciatori, mossi a loro volta dalle mafie e dalle organizzazioni criminali che vanno combattute. Siamo tutti contro la droga ma basta minacciare il governo. Basta. Gli italiani non ne possono più”.

Leggi anche  Nicola Zingaretti é stato proclamato segretario del Pd

La tua opinione