Town Meeting FUTOUROMA

Cafarotti: “Si entra nel vivo dei lavori per la stesura del Piano Strategico del Turismo per Roma. Grande la responsabilità dei 150 protagonisti di filiera, riuniti intorno ai tavoli operativi”

Roma, 4 giugno 2019 – Entra nel vivo domani FUTOUROMA, il percorso condiviso verso la stesura del Piano strategico per il turismo di Roma, promosso dall’Assessorato allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale e organizzato da Zètema Progetto Cultura.

A seguito del lancio di ieri, e nuovamente nello spazio adibito dell’Acquario Romano, 150 referenti delle rappresentanze di filiera parteciperanno a tre sessioni tematiche, “Brand Roma, contaminazione e diversificazione dei prodotti turistici”, “L’accoglienza” e “Curare in modo innovativo il rapporto con il turista”. Gli argomenti oggetto di discussione rappresentano altrettante sfide per la Capitale, che intende affrontarle e vincerle con il contributo fattivo di istituzioni, enti, università e poli della ricerca, imprenditoria e stakeholder, ma anche di operatori del commercio, dei servizi e dei trasporti.

“Ottima la partenza di FUTOUROMA, che prevede domani il suo passaggio più delicato, quello del Town Meeting, i cui spunti confluiranno nei valori e nelle priorità del Pianto Strategico del Turismo di Roma 2019 > 2025. I tavoli operativi del Town Meeting sono stati appositamente studiati in maniera eterogenea, per valorizzare l’intelligenza collaborativa di tutta la rete coinvolta” dichiara Carlo Cafarotti assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale. “Abbiamo concepito quest’evento, infatti, all’insegna di sinergia e condivisione, ricevendo moltissime richieste di partecipazione, che non hanno potuto trovare seguito nella loro totalità. La gestione delle conferme, frutto di una non semplice selezione, riflette l’onore e l’onere di mettersi al servizio di Roma, in rappresentanza di tutto il tessuto produttivo ed economico cittadino. Ringraziamo, quindi, anzitempo tutti i soggetti che hanno raccolto questa sfida di responsabilità dandosi al contempo un’opportunità unica: contribuire da protagonisti alla strategia del turismo di Roma”.

Tra gli altri, siederanno ai tavoli rappresentanti di: Federalberghi, Confcommercio, Confesercenti, AdR, Botteghe Storiche, Regione Lazio, Ipsos, Etoa, Federturismo, Convention Bureau di Roma e Lazio, Unioncamere, Federazione Golf, Roma Convention Center, Federcongressi, Auditorium Parco della Musica, Grandi Stazioni, Maxxi Fondazione, CNA, Unindustria, Coop Culture, Zetema, Ente Bilaterale Turismo Lazio, Cinecittà Luce, Camera di Commercio, Ferrovie dello Stato.

Leggi anche  Bando Periferie. Orlando "De Caro e Governo spieghino scelta. ANCI non può essere stampella governativa"

La tua opinione