Attacco contro petroliere nel golfo dell’Oman. Iran: accuse infondate

L’Iran ha respinto categoricamente le “accuse infondate” degli Stati Uniti riguardo l’attacco contro due petroliere nel golfo dell’Oman, dopo che il sottosegretario americano, Mike Pompeo, ha attribuito l’incidente a Teheran. Lo ha comunicato la missione iraniana all’Onu, sottolineando di “condannare nei temi termini più forti” tali affermazioni.La guerra economica degli Stati Uniti e il terrorismo contro il popolo iraniano, nonché la loro massiccia presenza militare nella Regione, sono stati e continuano ad essere le principali fonti di insicurezza e instabilità nel Golfo Persico”, si legge in una dichiarazione. “È ironico – continua la nota – che gli Stati Uniti, che si sono ritirati illegalmente dall’Accordo sul nucleare iraniano, ora chiedano all’Iran di tornare ai negoziati e alla diplomazia”.

Secondo la missione di Teheran alle Nazioni Unite “né le invenzioni e le campagne di disinformazione, né le accuse senza vergogna degli altri possono cambiare la realtà: gli Stati Uniti e i loro alleati regionali devono fermare il bellicismo”.

Leggi anche  California, Terremoto di magnitudo 7.1

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile

La tua opinione