Visita di Stato del Presidente Mattarella nella Repubblica d’Austria

Conclusa la Visita di Stato nella Repubblica d’Austria. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è stato accolto al suo arrivo a Vienna, alla Hofburg, dal Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Alexander Van der Bellen, con gli onori militari e l’esecuzione degli inni nazionali.

I due Capi di Stato si sono quindi intrattenuti a colloquio, allargato poi alle delegazioni ufficiali, al termine del quale hanno rilasciato dichiarazioni alla stampa.

La visita a Vienna è proseguita alla Ballhaus con l’incontro con il Ministro della Digitalizzazione e dell’Economia, Elisabeth Udolf-Strobl.Il Presidente della Repubblica si è recato, quindi, al Palazzo Epstein dove ha avuto un colloquio con il Presidente del Consiglio Nazionale Wolfgang Sobotka.

Successivamente, al Municipio di Vienna, il Capo dello Stato ha incontrato il Sindaco Michael Ludwig.

In serata il Pranzo di Stato offerto in onore del Presidente Mattarella dal Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Alexander Van der Bellen.

Il 2 luglio mattina il Presidente Mattarella ha inaugurato, alla Hofburg, il Centro viennese per il Lessico Etimologico Italiano (LEI), progetto dedicato alla documentazione, alla storia e allo sviluppo del vocabolario italiano e dialettale.

Successivamente ha incontrato il personale dell’Ambasciata, della Rappresentanza Permanente d’Italia presso le Organizzazioni Internazionali e la collettività italiana presente a Vienna.

Mattarella e Van der Bellen si sono trasferiti, quindi, a Salisburgo dove hanno incontrato il Sindaco, Harald Preuner, e il Governatore del Land di Salisburgo, Wilfried Haslauer.

I due Capi di Stato hanno visitato il centro storico e il Duomo di Salisburgo.

Nel corso della Visita di Stato, il Presidente Mattarella è stato accompagnato dal Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Enzo Moavero Milanesi.

Leggi anche  Zingaretti:"Ora bisogna ridare la parola agli italiani"

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile

La tua opinione