Palermo,#worldmusic #notedalmondo

#worldmusic #notedalmondo

Il giro del mondo in cinque concerti e le visite guidate in notturna. Schiaccia l’occhio alla world music la nuova rassegna del Culture Concept Store al Museo archeologico Salinas.

sabato 3 agosto | ore 21 | GIPSY TRIO

Un giro del mondo per sonorità. Che vanno dal jazz manouche dei gitani ai ritmi balcanici che sprizzano energia, dal Samba nuevo sfiorato dalla saudade alle incalzanti ballate irlandesi. Per chiudere con le ritmate percussioni africane. Un viaggio, si diceva, per almeno un paio di continenti, alla ricerca di quelle note che spesso, uniscono i popoli più di un qualsiasi accordo internazionale. E’ questo il nuovo progetto del Culture Concept Store, il nuovo spazio funzionale aperto al Museo Salinas: un mese intero dedicato alla World Music, ma soprattutto un percorso a tappe per scoprire di più sui Paesi rappresentanti, attraverso un meccanismo sensoriale che è fatto anche di sapori e odori. Ma, siccome tutto si srotola nel chiostro di un museo archeologico, ecco che alle note si uniscono le consuete visite guidate in notturna alla scoperta del museo.

“Proseguiamo lungo la strada indicata da Sebastiano Tusa – spiega il neo direttore del Salinas, Caterina Greco – ovvero un museo multifunzionale, aperto a linguaggi diversi, che accolga, intrighi e viva con il suo pubblico. Le visite in notturna sono molto apprezzate e ad ogni appuntamento, il pubblico cresce. E mi piace molto l’idea che i Paesi del mondo si affaccino al museo tramite la loro musica”.

La nuova rassegna musicale ideata da CoopCulture, “Musiche dal mondo” prenderà il via domani sera (sabato 3 agosto) alle 21 con il primo concerto del Gipsy trio: musica gitana e jazz manouche nel segno di Django Reinhard. La propongono Davide Rizzuto al violino, Salvo Agate alla chitarra jazz e Giuseppe D’Amico al contrabbasso. “Rizzuto per l’occasione presenta “For Stephane”, il suo omaggio a Stephane Grappelli, compositore francese di origini italiane considerato il patriarca del violino-jazz. Lo stile rimane fedele alla tradizione del Gypsy Jazz ma volge a una continua ricerca ed evoluzione, tesa verso il virtuosismo e il linguaggio moderno. Il barman del #CafèCulture preparerà un cocktail a tema dalla forte personalità, la stessa che dimostrano gli zingari, popolo antico dalla tradizione molto radicata.

Leggi anche  Palermo, Carolyn Carlson al Teatro Massimo

Alle 21 e alle 22, visita in notturna del Museo Salinas: un archeologo esperto guiderà nelle sale del museo, che di notte acquistano, se possibile, un fascino ancora più particolare, tra antichi sarcofagi antropomorfi o le iscrizioni del periodo dei Faraoni.

I concerti saranno in tutto cinque, uno per ciascun sabato di agosto: il 10 si continua con gli Nkantu d’Aziz che si muoveranno tra musiche balcaniche originali, ritmi tarantolati nutriti dal racconto di miti e leggende. Il gruppo è formato da Totò Grilletto (voce), Gjin Schirò alle chitarre, Salvo Biondo alla batteria, Stefano Azzolini al basso, Salvatore Spera al clarinetto e Fabio Passiglia al sax. Il 17 agosto, il Samba e la Bossa Nova che sulle corde della chitarra di Vincenzo Palermo, sembrano quasi avere vita a sé; sarà accompagnato dai Beleza Pura. Il 24 agosto il caldo Brasile cede il passo alla freddissima Scozia e in Irlanda, dove per scaldarsi ballano gighe e Reels: le proporrà, con altri ritmi incalzanti di musica celtica, l’Irish Quartet formato da Antonio Putzu (whistle e flauti di canna), Raffaele Pullara (violino e mandolino), Lorenzo Profita (fisarmonica) e Sara Romano (voce e chitarra). I Radio Sud chiuderanno la rassegna il 31 agosto, facendo gli onori di casa: World music siciliana, sonorità mediterranee, ritmi d’Africa e parole isolane nella voce di Roberta Scacciaferro, accompagnata da Giacinto Gianfala alla batteria, Roberto Cataldi alla chitarra e Accursio Venezia al basso.

L’ingresso a tutti i concerti è gratuito. Se invece si vuole partecipare alla visita guidata al museo archeologico, poi sedersi al tavolo per un bicchiere di vino, si pagano 10 euro. Prenotazione consigliata allo 091 7489995

Leggi anche  Palermo, Le vie dei Tesori

About Marina Pellitteri

Direttore responsabile

La tua opinione